CRONACA AGGIORNATA OGNI ORA

Condividi:

Pubblicato il 21/05/2015

187mo e 173ma AIRBORNE IN ESERCITAZIONE CONGIUNTA

E’ cominciata con un lancio nella piana di Altopascio (PI), ai piedi del monte Serra, la “Tuscan Express”, esercitazione che ha visto impegnati, dal 18 al 20 di maggio, oltre 200 paracadutisti della Brigata “Folgore” e della 173^ Airborne Brigade Statunitense. Lo scenario è stato quello di un’Area di crisi, dove i militari hanno messo in breve tempo in sicurezza una vasta zona, per consentire il successivo ingresso del grosso delle truppe amiche. Non è la prima volta che i paracadutisti del 187° Reggimento, di stanza a Livorno, operano con i colleghi d’oltre oceano. A settembre del 2014, infatti, a Fort Bragg, in Carolina del Nord (USA), si è svolta una prima esercitazione. Alla base della serie di addestramenti congiunti, vi è quella che in gergo viene definita “l’interoperabilità”, ovvero la condivisione di intenti e procedure operative, anche in considerazione dei molteplici momenti in cui militari dell’Esercito italiano hanno operato in contesti multinazionali, a fianco di Truppe appartenenti ad altri Stati. Grande la soddisfazione del Colonello Angelo Sacco, comandante del 187° Reggimento, che ha sottolineato l’importanza di queste occasioni, oggi addestrative, ma che possono ripetersi un domani in contesti ed aree geografiche differenti.