CRONACA AGGIORNATA OGNI ORA

Condividi:

Pubblicato il 07/02/2015

Aereoporto di Reggio Emilia:crolla l’hangar della BFU .Aerei seriamente danneggiati

Reggio Emilia- La grande nevicata notturna del 5 febbraio ha fatto crollare nella mattinata del 6 l’Hangar della scuola di paracadutismo Bfu. Nessun ferito ma gravissimi danni alla struttura e agli aerei che sono stati schiacciati dal peso delle strutture e da tonnellate di neve mista ad acqua, caduta nella notte. Il pilatus porter ,l’aereo usato dalla scuola, ed altri due velivoli custoditi sotto la tensiostruttura sono stati letteralmente sepolti con danni importanti. I responsabili della Scuola Bfu subito accorsi,stanno valutando i danni insieme ai tecnici. La notizia e’ subito circolata tra i tanti amici di Paolo Haim e Frank Di Lorenzo , i co-fondatori e responsabili delle attivita’ paracadutistiche e organizzative della BFU. Nell’hangar erano anche custoditi i materiali della scuola Anpd’I di Como. Della BFU fa parte anche Edoardo Stoppa, volto noto di Canale 5 per la rubrica dedicata agli animali a Striscia la Notizia.

Raggiunti telefonicamente Paolo Haim, direttore BFU e Mario Mazzacurati, responsabile agonistico della Scuola Nazionale di Paracadutismo di Carpi, entrambi hanno confermato la gravità dei danni che le assicurazioni Kasko dovranno valutare per ripristinare o sostituire gli aerei.

La nostra redazione invia agli amici della BFU la vicinanza del giornale e dei tanti paracadutisti che hanno scritto in redazione per manifestare solidarietà.