CRONACA AGGIORNATA OGNI ORA

Condividi:

Pubblicato il 29/03/2014

AERONAUTICA ITALIANA IN AFGANISTAN: FESTA A HERAT. TRENTAMILA ORE DI VOLO SUI CIELI AFGANI


AFGHANISTAN: CELEBRATO A HERAT IL 91° ANNIVERSARIO DELLA COSTITUZIONE DELL’AERONAUTICA MILITARE

Herat, 28 marzo 2014. E’ stato celebrato questa mattina a Herat dal personale dell’Aeronautica Militare del contingente italiano il 91° anniversario della costituzione dell’Arma Azzurra.
Durante la cerimonia, svoltasi alla presenza del comandante del Regional Command West, Generale Manlio Scopigno, il comandante della Joint Air Task Force (JATF), colonnello pilota Saverio Agresti, dopo la lettura dei messaggi augurali del Capo dello Stato e dei più alti vertici della Difesa, si è congratulato con tutto il personale “in azzurro” del Regional Command West “per l’impegno, la dedizione e la professionalità con cui, giorno dopo giorno, si adopera per la missione, dando lustro alla Forza Armata ed al Paese”.

L’Aeronautica Militare assicura i trasporti da e per l’Afghanistan, svolge attività di ricognizione, sorveglianza e intelligence, supporto aereo ravvicinato alle truppe a terra, di neutralizzazione di obiettivi a terra utilizzati contro le truppe italiane.

Da parte sua il generale Scopigno ha evidenziato il validissimo contributo della Joint Air Task Force nell’ambito del comando italiano di ISAF che, oltre all’attività di volo, spazia dalla difesa delle installazioni alla logistica, dalla gestione patrimoniale alle comunicazioni, dalla pubblica informazione all’intelligence.

Nella base aerea di Shindand dove opera l’Airbase Support Air Advisory Team, la componente “azzurra” è incaricata di sviluppare e consolidare autonome capacità gestionali ed abilità tecnico-professionali della crescente aeronautica afgana in tutti i settori tipici di uno stormo di volo.

Dall’inizio della missione ISAF, sono più di trentamila le ore di volo effettuate dai vari assetti della Joint Air Task Force sopra i cieli dell’Afghanistan.