CRONACA AGGIORNATA OGNI ORA

Condividi:

Pubblicato il 30/10/2017

AMBASCIATA DEL MALI: DUE NAVY SEALS ACCUSATI DI AVERE UCCISO UN BERRETTO VERDE

Due militari del Team 6 avrebbero assassinato un collega dei reparti speciali dell’Esercito durante una missione «top secret» in Mali

La vittima è iil sergente dei «Berretti verdi» Logan Melgar (foto), che è stato trovato cadavere in un’abitazione dell’ambasciata Usa a Bamako, la capitale del Mali.
Secondo l’accusa sarebbe stato strangolato e ucciso da due Navy Seals L’omicidio su cui indaga il Ncis -la «Naval criminal investigative service- è avvenuto in Mali, il 4 giugno scorso, nel corso di una missione segreta congiunta . Il sottufficiale si chiamava Logan Melgar, aveva 34 anni ed era entrato nell’Esercito nel 2012, dopo essersi laureato alla Texas Tech University. Era stato anche in Afghanistan per due volte
In Mali è in corso un cruenta lotta contro gli integralisti islamici che qui sono divisi tra Isis e quel che resta di al Qaeda. Lo stesso Pentagono non aveva mai reso note le circostanze della morte di Melgar. Nel suo alloggiamento , messo a disposzione dalla ambasciata USA erano ospiti anche i due Navy Seals ora messi in congedo. I