CRONACA AGGIORNATA OGNI ORA

Condividi:

Pubblicato il 02/12/2015

ANCHE IN RUSSIA UN GIUBBOTTO ANTIPROIETTILE PER PROTEGGERE I CANI DELL’ESECITO

PARMA- Siamo stati tutti colpiti dalla morte di Diesel, il cane del RAID ( reparto speciale della polizia francese) morto durante il blitz in seguito agli attentati di Parigi del 13 novembre. Diesel era una femmina di pastore belga di sette anni, la cui fama è giunta anche in Russia, dove è stato messo a punto proprio in questi giorni un nuovo giubbotto antiproiettile per proteggere da colpi di armi da guerra o esplosioni, i cani dell’esercito. In occidente sono in uso già da qualche anno equipaggiamenti protettivi per i cani impegnati in attività militari o di polizia, prevalentemente in funzione “anti IED” , ma non risulta ancora introdotto un giubbotto in grado di fermare colpi di AK47, come sembra possa fare quello russo.-

Il canale televisivo nazionale , trasmettendo da St Pietroburgo, ha pubblicato il video dei primi prototipi: