ADDESTRAMENTO

Condividi:

Pubblicato il 20/05/2019

ANPDI VARESE-ALLENAMENTI DI MARCIA IN MONTAGNA IN PREARAZIONE PER LE MARCE DEI GRIGIONI E NIMEGA

Sabato 30 marzo 2019, i paracadutisti: Giuseppe Gallo, Silvano Ronzani e Fulvio Rinaldi. dell’Associazione Paracadutisti d’Italia, sezione di Varese, hanno percorso un itinerario montano come “test” per partecipare a due marce militari internazionali.
La prova ha avuto inizio da Grantola percorrendo il sentiero che va verso il monte San Martino ( m. 1050), per raggiungere la vetta. Transitando per i paesi del percorso hanno reso omaggio ai monumenti dei caduti. Prima di raggiungere la vetta del San Martino, in Vallalta, hanno visitato la capellina dedicata agli arditi caduti nella prima guerra mondiale.
La marcia ha proseguito, percorrendo la strada militare, sino alla vetta del Monte Nudo (m. 1230) , poi un passaggio ad Arcumeggia (il paese dei pittori). Anche a Cuveglio è stato renso omaggio ai caduti del paese. Si sono poi incamminati percorrendo la pista ciclabile verso Grantola, dove si è conclusa la giornata. Alla fine sono stati percorsi circa 42 kilometri e affrontato dislivelli di circa 1800 metri che hanno allenato alla fatica il fisico dei paracadutisti
I tre parteciperanno assieme ad altri dell’Associazione Paracadutisti d’Italia, alla quattro giorni della Nimega, ovvero la “Internationale Vierdaagse Afstandsmarsen Nijmegen”, marcia non competitiva che si tiene annualmente a Nimega, nei Paesi Bassi, competizione nata nel 1909 per promuovere lo sport e l’attività fisica, nella terza settimana di luglio. Si percorreranno circa 40 kilometri al giorno e arriveranno rappresentanze militari di effettivi o riservisti da tutto il globo.
A fine maggio, un gruppo di paracadutisti provenienti dal Veneto, dalla Sicilia e Varese, parteciperà alla Bündner Zweitagemarsch, la marcia di due giorni dei Grigioni, che si svolge a Coira. Quest’anno, con la loro terza partecipazione, hanno ottenuto la riconoscenza e la stima dell’organizzazone elvetica per l’impegno e la compostezza della squadra. L’anno scorso era stata inserita anche la prova di sparo con carabina in poligono, sulla distanza dei 300 metri: i nostri paracadutisti sono stati premiati con la ” Menzione onorevole” di tiro in campagna, per il buon punteggio raggiunto.