Stampa

EL ALAMEIN

image070
I Comuni di Costigliole Saluzzo e Melle hanno voluto ricordare, in occasione del suo 97esimo compleanno celebrato Sabato scorso, Clementino Botta, classe 1920, fante della divisione Trento, che ha combattuto ad El Alamein e fu prigioniero non cooperatore fino al 1946. Nel corso di una sobria cerimonia svoltasi presso la casa di riposo di Costigliole i sindaci dei due paesi, Livio Allisiardi e Giovanni Fina,… continua a leggere
progetto-2017
AW GUARDASONE- PARMA- Il posto comando dei Congedati della Folgore, con il suo "piantone" Claudio Vitali, hanno ospitato Sabato 8 Aprile la assemblea annuale del SIGGMI, la associazione che coordina scientificamente anche il Progetto El Alamein. Numerosi soci hanno riempito la sala messa a disposizione dall' Agriturismo del paracadutista Claudio Vitali, per la consueta riunione annuale il cui ordine del giorno era: punto della situazione,… continua a leggere
leoni-walter
Nota del direttore di www.congedatifolgore.com Per il sessantesimo di El Alamein organizzai due pulman per prelevare, da Palermo e da Trieste, con trenta tappe, e portare a Roma i 72 Leoni che Ciampi aveva invitato a El Alamein, trascurando che avevano ottanta anni e avrebbero dovuto spostarsi a propria cura ( e spese). Il Galantuomo Paracadutista Generale Francesco Merlino , saputo della iniziativa, contribuì ,… continua a leggere
bonde-margottini-matano
Il Cairo -Egitto- ore 1643 locali. dopo l'incontro in ambasciata con l'addetto culturale dr Claudio Margottini (a destra nella foto) e quello militare aggiunto -esercito-ten col Antonello Matano ( bersagliere brevettato par), il viaggio continua. Risultati eccellenti. Tra gli altri : il 21 ottobre in occasione del 75mo di El Alamein la Ambasciata gradirebbe la Staffetta. potevamo dirgli di no?. Alle 19 incontreremo ad El… continua a leggere
logo.progetto.piccolo
    SCIENZA E RICERCA Sulle tracce della battaglia di El Alamein 17 GENNAIO 2017 “Per alcuni di loro fu come tornare indietro nel tempo, nella stessa postazione in cui avevano combattuto nel 1942. Ricordavano il punto esatto in cui sedevano, ricordavano il loro compagno, dove tenevano le armi”. Aldino Bondesan, del dipartimento di Geoscienze dell’università di Padova, rievoca in questo modo alcuni dei momenti… continua a leggere
elalamein-articolo-inglese
Traduzione  libera di un articolo di Peter Schwartzstein del 1.1.17   apparso  su "The Daily Beast", che  è un sito web di informazione ed opinioni statunitense, fondato e redatto da Tina Brown, ex-editor di Vanity Fair e The New Yorker, ed è di proprietà di Newsweek. Solo nel 2014 registrava 17 milioni di visite mensili. L’articolo tratta delle mine ancora presenti nel deserto Egiziano. Nel… continua a leggere
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
Parma- Il progetto El Alamein aveva ricevuto   dal gestore di uno splendido sito  storico,  la richiesta di documentazione fotografica per ricostruire un "diorama" ( Insieme di vedute dipinte che, per effetto di prospettiva e giochi di luce, danno allo spettatore l'illusione di un panorama naturale nelle varie ore del giorno, ndr)  della Battaglia.  Il risultato è sorprendente! PRIMA PUBBLICAZIONE DI   TRE  “Ex alto fulgor!”, Come… continua a leggere
nowo-kalitwa
di Gaetano Canetti “Il 15/12/2016 la JULIA certificata per intervento rapido UE”… Ebbene, proprio per la JULIA, non è una novità essere utilizzata in simili operazioni. Ma è la data che fa pensare. Proprio il 15 Dicembre 1942 sul fonte del Don, in località Werk Mamon, settore di competenza delle divisioni di fanteria RAVENNA e COSSERIA (II Corpo d’Armata), avviene il definitivo sfondamento della linea… continua a leggere
ARDITO.PRIMA.GUERRA
TESTIMONIANZE DELLA GRANDE GUERRA

Pubblicato il 27/11/2016

Paolo Caccia Dominioni, diario di guerra: “La 4° (sezione lanciafiamme) ha al suo attivo, tra gli altri, un famoso turno a Quota 126 del Vippacco. Andarono su in settanta, e poi, chissà per quali strane successioni di passaggi da una dipendenza all’altra vennero dimenticati. Dopo novantadue giorni di trincea, in pieno inverno, si trovò chi poteva assumere la responsabilità di conceder loro il riposo: e… continua a leggere
gorrini
PARMA- Il Sergente Maggiore Pilota Luigi Borrini, nato a Parma, scomparso nel 2014 è stato un asso dell'aviazione italiana, prima e dopo l'8 settembre. Da El Alamein alla difesa della popolazione civile delle città italiane dagli "alleati" che le "liberavano" con bombardamenti a tappeto. Carlo Migliavacca, della Associazione Arma Aeronautica, ne ricorda la figura avventurosa e ci descrive un aneddoto avvenuto tra le sabbia di… continua a leggere