Stampa

EL ALAMEIN

GALLIATE DI NOVARA - Aveva promesso: «Se compirò 102 anni, andrò a Lourdes. Mi aspetta la Madonna». Era il 2015. Da allora, Eligio Caserio non ha mai rinunciato al suo fioretto. Festeggiato il traguardo dei 106, venerdì Eligio è partito per il Lourdes Da due anni vive all'istituto De Pagave di Novara. «Io ero ateo - ricorda- ed ho scoperto la fede durante la Seconda… continua a leggere
PISA-MUSEO DEI PARACADUTISTI- La mattina del 23 Luglio il Professore Raffaele Moncada ha donato al "nostro" Museo l’uniforme desertica modello 41 appartenuta al Sottotenente Giuseppe Iannone, ferito ad “El Alamein”, catturato e poi internato dagli inglesi. La donazione, oltre all’uniforme, è stata completata con pugnale e dal basco con fregio. Oltre alle mostreggiature del X Arditi e ai nastrini delle diverse decorazioni completa la giubba… continua a leggere
foto sopra: cortesia Famiglia Fommei Si è spento a Grosseto il 3 Luglio Giuseppe Fommei   99 anni, fondatore e presidente della sezione grossetana della associazione nazionale carristi. Ha voluto essere seppellito con la divisa da ufficiale. Nella sua bara ha voluto un pugno di sabbia di El Alamein e uno di terra nera di Russia, dove è stato dichiarato disperso il Fratello. A fianco… continua a leggere
di Giovanni Giostra * * paracadutista, artigliere, generale in congedo POGGIO RUSCO - 60 anni dopo I miei rapporti con la città di Poggio Rusco(MN) risalgono all’estate del 1959 e hanno raggiunto l’apice il 25 aprile scorso quando il Comune ha ritenuto di conferirmi la cittadinanza onoraria nel corso di una solenne cerimonia. Ero stato assegnato alle Aviotruppe,dopo il 12°corso frequentato nel 1956 a Viterbo,il… continua a leggere
RECENSIONE Giovanni Scantamburlo Il loro nome era "Folgore" I "Ragazzi della Folgore" si immolarono a El Alamein e dopo ciò che rimase della "Folgore", uno sparuto Battaglione al comando del Capitano Carlo Lombardini continuò a combattere sino alla resa delle truppe italiane in Tunisia. Comunque e dovunque i paracadutisti italiani abbiano continuato a combattere, da una parte e dall'altra, lo hanno sempre fatto lealmente, generosamente… continua a leggere
di Aldino Bondesan Il 31 agosto 1942 , Rommel iniziò un secondo tentativo di rompere le difese nemiche (nota anche come Battaglia di Alam Halfa), con la spinta principale portata dalle divisioni corazzate italiane e tedesche, cercando di nuovo di oscillare a sud degli inglesi Linee. Gen. Montgomery (che aveva sostituito il generale Auchinleck come comandante in capo dell'esercito britannico VIII) la reazione fu immediata… continua a leggere
LE ULTIME ORE DELLA FOLGORE DI EL ALAMEIN 4-6 Novembre 1942 “… Dopo altre tre ore e più di marcia, verso le 14 -14.30, fummo raggiunti da una forza molto consistente di carri, autoblindo e carrette cingolate che si allargarono prendendoci in mezzo. Quando l’accerchiamento fu completo si fermarono, tenendosi a distanza, e dopo un po’ cominciarono ad arrivare le prime raffiche. Ma erano alte… continua a leggere
Comincia così la avventura di Maurizio Michelangeli, classe 1920 , arruolatosi nella Folgore e destinato in Africa nella sezione Sanità. La sua storia la abbiamo appresa dal Figlio Marco , che ci ha anche fornito una biografia più completa, che pubblichiamo qui sotto. Catturato ad El Alamein fu prigioniero fino al 1946. In tre anni e tre mesi di prigionia non ha VOLUTO imparare l’inglese… continua a leggere
TREVISO-. Si è tenuta Sabato pomeriggio 26 Gennaio presso il circolo dell'Esercito , una conferenza del professor Aldino Bondesan sulle battaglie di El Alamein e sulle azioni di studio e ricerca sul campo dell'omonimo progetto di cui Bondesan è titolare scientifico. Tutti occupati i 70 posti a sedere, con diverse persone in piedi. Il pubblico era attentissimo ,come sempre accade quando parla il professor Bondesan… continua a leggere
MONTEBELLUNA- Venerdì sera, 25 Gennaio , alle 20.30 è stata presentata dal Professor Aldino Bondesan la mostra sulla Battaglia di El Alamein nelle sale del Memoriale Veneto della Grande Guerra. La serata è stata introdotta dalla direttrice delle sale, la dr.ssa Monica Celi. Prima della visita guidata, il professor Bondesan ha illustrato con una breve conferenza le fasi della Battaglia e le attività svolte nel… continua a leggere