Stampa

EL ALAMEIN

Parma- Sono giunti al SIGGMI e al PROGETTO EL ALAMEIN preziosi documenti che ci ha spedito il dr Massimo Massoni, figlio del Generale artigliere paracadutista Carlo. Massimo Massoni si è anche iscritto al SIGGMI e ha donato il controvalore di un cippo che sarà posizionato in prossimità della postazione che occupava. Tra i documenti c'è anche un dettagliato schizzo che ci consentirà di individuarla. Nella… continua a leggere
PARMA-Una strana coincidenza vuole che il mese di Aprile abbia significatri assai profondi che riguardano una vittoria della Folgore. Nell'aprile del 1943, infatti,ciò che rimaneva della Folgore, dopo un ripiegamento durato mesi per centinaia di chilometri, si immolava anche in Tunisia ( leggete la storia a cura del Leone di El Alamein Gino Compagnoni su www.paracadutistibrescia.com) Ecco perchè ogni anno, vogliamo onorare la memoria dei… continua a leggere
la copertina del libro presentato il 2 luglio a Livorno LIVORNO- Nel 2008 abbiamo stampato e presentato il libro "LA NOSTRA STORIA",un prezioso documento curato da tre generali, protagonisti ora in congedo della della Brigata Folgore: i generali Orrù Giostra e Milani.L'opera è stata patrocinata dalla brigata Folgore e sponsorizzata anche dal nostro sito, oltre che da famose aziende nazionali, ed è stata presentata ieri,… continua a leggere
LE POESIE DEI PARACADUTISTI

Pubblicato il 23/02/2011

PARMA- Il Leone artigliere paracadutista Gaetano Pinna, reduce anche dal POW 305, prima di morire mi fece avere un fascicolo che Lui aveva chiamato: Le due P: Paracadutismo e Poesia. Si tratta di una raccolta di componimenti poetici di autori vari - in prevalenza paracadutisti- molti dei quali parlano di El Alamein e di altri episodi di guerra,fino ad arrivare alla tragedia della Meloria. Si… continua a leggere
l'Artigliere paracadutista di El Alamein Gaetano Pinna, a Tarquinia PARMA- Riceviamo dal Figlio Maurizio, un racconto tratto dai Dai diari dell'artigliere Paracadutista, Leone di El Alamein, Gaetano Pinna scomparso il 24 Dicembre 2005. Pubblicandolo oggi, rendiamo omaggio all'indimenticato "Tano" e al rimpianto Glauco Vigentini, regalando ai lettori un prezioso documento. 25 dicembre 1944 Villaggio Luigi di Savoia E’…festa. La cucina del campo ha preparato qualcosa… continua a leggere
PARMA- Il paracadutista Francesco Saoner, corrispondente del nostro giornale per l'alto veneto, ha partecipato alla III Missione "Munassib" del Progetto El Alamein e ha prodotto un bellissimo filmato in due tempi che inquadra la Battaglia (primo tempo) e descrive la Missione nel secondo ( IN ARRIVO ) MISSIONE A EL ALAMEIN - PRIMO TEMPO- LA BATTAGLIA
LA BATTAGLIA VIRTUALE DI EL ALAMEIN

Pubblicato il 06/12/2010

PARMA- Grazie al mensile FOCUS è disponibile un aversione virtuale della Battaglia di El Alamein, che rende l'idea delle forze in campo e della vastità del combattimento: GUARDATELA
DOCUMENTI

Pubblicato il 26/11/2010

PARMA- Gino Compagnoni, Leone di El Alamein, ci ha mandato un documento della Sua gioventù, quando a 17 anni era capo fanfara. La foto lo ritrae ad una adunata della Gioventù Fascista. Il documento è datato 28 Novembre 1939, XVIII dell' Era Fascista, ed è uno spaccato storico di quel tempo. PAGINA UNO PAGINA DUE
LA RITIRATA di Emilio Camozzi

Pubblicato il 23/11/2010

PARMA- Il Leone Emilio Camozzi, a pochi giorni dal novantesimo compleanno che cade il 4 di Dicembre, ci ha anticipato facendoci Lui un regalo. Anticonformista e talvolta scontroso, ha chiesto di non fare regali a Lui nè di inaugurare una abitudine che non c'è mai stata. Stiamo ristampando il Suo Libro L'INFERNO O GIU' DI LI che sarà rimesso in vendita entro 10 giorni .… continua a leggere
compagnoni
PARMA- Ammiriamo e stimiamo profondamente i Paracadutisti che non cooperarono con gli inglesi e furono sottoposti al durissimo trattamento dei Fascist Criminal Camp: Emilio Camozzi, Gaetano Pinna, Andrea Fiumi,Glauco Vigentini e tanti, tantissimi altri Leoni indomabili che ho avuto ilprivilegio di conoscere. Non possiamo tuttavia far finta di non sapere che Vi furono anche Paracadutisti della Folgore che -per avere condizioni di vita migliori- accettarono… continua a leggere