Stampa

EL ALAMEIN

PARMA- 27 Giugno 2009 - Massimiliano Ursini "Max Vecchio Pioniere" è un paracadutista in congedo che da anni, da sempre, persegue solo un obbiettivo: essere degno del basco che porta e poter guardare negli occhi i Leoni del Folgore -uno di loro era Suo Padre- e divulgre la storia del reparto che fu certamente Loro esempio e che è anche il nostro: quello degli Arditi… continua a leggere
Autore: Par Luca Combattelli Sessantacinque anni. 1944-2009. I Paracadutisti Romani si riuniscono ancora, come ogni anno, nel ricordo dei Caduti raccolti nel Sacrario del Verano. Siamo ancora qui. Ancora qui a ricordare. Ma vogliamo capire. Dopo tanti anni vogliamo capire. Le date dei ricordi dei Paracadutisti Italiani sono scolpite, forti, nel nostro DNA. El Alamein è passata, lasciandoci ancora l’animo segnato, il ricordo scolpito. Ma… continua a leggere
I RACCONTI DEI NOSTRI REDUCI

Pubblicato il 22/04/2009

di Arrigo Curiel Leone della Folgore di El Alamein Con il raggruppamento “ Camosso “ a Deir Alinda Il raggruppamento “ Camosso “ ( ten.col. Luigi Camosso c.te. 187° Rgt. ) cui faceva parte anche il III Gruppo ( maggiore Ferdinando Macchiato ) del 185° Rgt. Artiglieria dopo aver presidiato le posizioni di prima linea di Forte Menthon , effettuarono una marcia senza automezzi, sotto… continua a leggere
I RACCONTI DEI NOSTRI REDUCI

Pubblicato il 20/04/2009

di Arrigo Curiel Leone della Folgore di El Alamein Da El Alamein a Tripoli Le sorti delle armate di Rommel si decidevano esclusivamente sul teatro d’operazioni dell’est del Nord Africa. Ma, in questa Seconda Guerra mondiale in cui tutto il mondo era stato diviso in due grandi campi avversari, gli avvenimenti che influenzavano più o meno direttamente la situazione su un campo di battaglia potevano… continua a leggere
ortu
PARMA- Non poteva giungere messaggio più apprezzato dai nostri lettori : un "fiero ed orgoglioso" leone della Folgore sardo .-Giuseppe Ortu- ci scrive, grazie al Figlio Salvatore che frequenta il nostro sito. Caro Walter , tramite mio figlio Salvatore ti mando qualche ricordo della mia vita da Paracadutista e di Combattente. La mia prima Compagnia era inizialmente la C.C. del VI Battaglione. Il mio caposquadra… continua a leggere
carri.elalamein
IL MIO 23 OTTOBRE 1942 A EL ALAMEIN

Pubblicato il 18/01/2009

di Arrigo Curiel - Leone della Folgore IL MIO 23 OTTOBRE 1942 A EL ALAMEIN ( ricordo di colori dopo la violenza ) 23 ottobre alla sera l’aria era calda a Deir el Munassib.La notte trasparente per la luce della luna. ,il silenzio accarezzava la sabbia chiara ed i bassi oscuri costoncini. Qua e là un parlottare sommesso nelle postazioni, un colpo di tosse trattenuta,… continua a leggere
Autore: Massimo Zamorani -- Giornalista del secolo XIX Nel sacrario italiano sono raccolte le spoglie di 4.634 caduti, 2.187 sono senza nome. Fra gli uomini morti in guerra c'è una sola donna. Non è facile trovarne il loculo sul quale è scritto "Inferm. Maria", ma sappiamo che non era infermiera ed è dubbio si chiamasse davvero Maria. La storia me l'ha raccontata un sergente carrista… continua a leggere
foto.4732.pinna
4 DICEMBRE 1941 SANTA BARBARA PATRONA DELL’ARTIGLIERIA NASCONO GLI ARTIGLIERI PARACADUTISTI di Maurizio Pinna Ecco la lettera che Tano, il giorno seguente il suo primo lancio, il primo degli artiglieri paracadutisti, scrisse alla Madre. La riportiamo per intero e senza “trascrizione” Le notizie che possiamo ricavare sono tante, …l’ora del lancio …la quota del lancio…l’indennità di lancio Il probabile trasferimento a Firenze del Gruppo… …il… continua a leggere
curiel
EL ALAMEIN LA LINEA DEL FUOCO Un film di Enzo Monteleone di Arrigo Curiel Affiorano ricordi di guerra che non possono essere cancellati o resi sbiaditi dal tempo, e le parole non sono sufficienti ad esprimere ciò che intimamente sentiamo in certi momenti, come quelli di vedere il film di Enzo Monteleone. E’ emerso che i giovani conoscono poco la nostra storia recente, soprattutto nei… continua a leggere
L'Autore a Tarquinia, davanti alla sua baracca di Arrigo Curiel, già alpino, arruolatosi nella Folgore nel 1942 combattente a El Alamein nel 187mo rgt Successe a Borgia (Catanzaro) nell’ottobre 1943 con i paracadutisti del 185° Nembo. La richiesta di suonare Giovinezza e il rifiuto del musicista del paese. Il 185° della Divisione Nembo, venne trasferito a Borgia, una cittadina a pochi chilometri da Catanzaro, ed… continua a leggere