Stampa

OPINIONI

cinicocope
A NATALE NON MI SENTO PIU’ BUONO

Pubblicato il 25/12/2014

lo sport nazionale degli italiani sembra essere , dopo il calcio, quello di violare la legge e , per giunta, buttare pure rifiuti dappettutto.R>
furbo.
AUGURIAMO UN PESSIMO NATALE, ANZI PIU' DI UNO, A CHI HA RIDOTTO L'ITALIA COM'E' ORA Immigrati falsi, rifornimenti a navi inesistenti e miliardi di euro sotratti ai cittadini. La Guardia di Finanza ha scoperto una maxi truffa -una delle tante- ordita da 325 stranieri ai danni della casse dell’ Inps dalle quali sono stati sottratti 4 milioni e mezzo di euro. Gli immigrati dopo aver… continua a leggere
HAMAS
Questa Europa sconosce il terrorismo che alimenta, nei fatti, legalizzando l’Intifada, espone se stessa e noi tutti, togliendo Hamas dalla lista nera, a rischi di cui non sa calcolare l’entità, e tantomeno gestire. di Giorgio Alfieri La Corte generale dell’Unione europea ha tolto Hamas dalle organizzazioni terroristiche “per motivi procedurali”. Per fare capire bene cosa sta succedendo, in pratica, questa Europa si è arrogata il… continua a leggere
moschea.pavia
PAVIA AVRA' A BREVE UN INDELEBILE SEGNO della comunità islamica che ha ottenuto ieri ancghe una sorta di dal vescovo, monsignor Giovanni Giudici, in occasione dello scambio di auguri natalizi. Cui sono 3mila musulmani a Pavia , di certo tutti tutti passati dal comune per avere qualcosa. Ora la casa gliela regala il Qatar, con cnque milioni di euro. AREA REGALATA DAL COMUNE Il progetto… continua a leggere
di Walter Amatobene Oggeto di questo articolo : I giornali italiani non hanno platea, sono troppi e mediocri e producono solo debiti. Ecco il problema.In democrazia ogni mediocre, me compreso, ha il diritto di scrivere, ma che lo faccia senza chieder soldi al cittadino. Svolgimento In nessun paese del mondo, tranne l'Italia, gli "imprenditori" della stampa percepiscono finanziamenti a sei zeri. Quotidiani importanti, anche di… continua a leggere
lampedusa.disordini
sopra: il centro di Lampedusa dato alle fiame. Gli immigrati clandestini volevano essere liberi di circolare sul territorio nazionale. Agenzie, cooperative, servizi: il volto rispettabile dello sfruttamento nel 2013 sono stati reclutati nelle campagne italiane, grazie ad agenzie e cooperative, oltre 400mila "braccianti-schiavi" a 20 euro al giorno. Le agenzie procurano regolari documenti, per poi sfruttarli e ricattarli PARMA- La busta paga di una vittima… continua a leggere
images
di RICCARDO PASQUINELLI Treni choc, stazioni horror. Il Tirreno sta dedicando ampio spazio a quanto capita sui nostri convogli ferroviari, ridotti spesso da far paura sia per come si presentano sia per la grande quantità di teppisti, incivili e violenti che si mischiano ai passeggeri normali che pagano il biglietto, a volte non proprio low cost. Paghiamo, anche caro, per viaggiare su treni vecchi, scomodi,… continua a leggere
islamico.bambino
Ricordate che cosa avete fatto il 12 marzo 2001? Proverò a darvi un aiuto: è il giorno in cui i due Buddha di Bamiyan, statue scolpite nella roccia nell’arco di due secoli (III°-V° sec. d.C.) sulla favolosa via della seta in Afghanistan, sono state demolite dai talebani con massicce quantità di esplosivo, dopo un mese di bombardamenti e goffi tentativi di distruggere i due colossi,… continua a leggere
carabinieri.libia6
addestratori italiani per le truppe libiche, nei primi mesi del 2014. La missione è stata sospesa per motivi di sicurezza Andrea Carlini Il vulcano Libia è pronto a esplodere «Il Paese è spezzato in tre fronti e presto saranno guai per tutti» PARMA- Se non interviene l’Europa, se non interviene la Nato, se non interviene l'Italia, la Libia andrà in pezzi, e saranno guai per… continua a leggere
ISLAMICI.LIBIA
IL CALIFFATO SULL’USCIO DI CASA

Pubblicato il 02/12/2014

Il califfato sull'uscio di casa A Derna, in Libia, appena al di là del mare, si è installata una "filiale" del califfato proclamato dall'Isisi in Siria e Iraq. L'Italia è a rischio? di Fulvio Scaglione F.C. Dai e dai, ce l'abbiamo fatta: adesso abbiamo il califfato anche in Libia, proprio di fronte a noi. Sarà pure un califfatino, una piccola filiale di quello stabilito a… continua a leggere