Stampa

OPINIONI

LA RESA DEI CONTI AVVISO DELLA REDAZIONE: IL GIORNALE WWW.CONGEDATIFOLGORE.COM ESPRIME LA PROPRIA LINEA ESCLUSIVAMENTE TRAMITE ARTICOLI FIRMATI DAL DIRETTORE WALTER AMATOBENE
ITALIANI ALL'ESTERO -FUCILIERI ITALIANI IN INDIA- - ARMELLINI(AMBASCIATORE.):"DUE SCENARI...MA NUMEROSE QUESTIONI IRRISOLTE" "I marò sono tornati in India, nella relativa calma dell’ambasciata italiana a New Delhi; i toni della polemica si sono smorzati e il gioco delle reciproche incomprensioni ed accuse conosce una tregua. Le indagini sono riprese con un andamento ondivago determinato anche dalla complessità del sistema giuridico e amministrativo indiano, il che non… continua a leggere
DOVE SI COMBATTE IL TERRORISMO

Pubblicato il 03/05/2013

di Walter Amatobene PARMA- A ottomila chilometri da casa i nostri soldati combattono nei luoghi dove -dicono gli analisti internazionali- nascono e si addestrano i guerriglieri del terrorismo islamico mondiale. Gli stessi esperti ci dicono che si tratta di una rete che assomiglia ad una specie di “franchising” destrutturato e senza gerarchie precise, che viene attivato a comando, tramite le migliaia di cellule dormienti sparse… continua a leggere
IL MOTIVO DI UN RITORNO ALL’ANPDI

Pubblicato il 17/02/2013

Lettera aperta a Congedati Folgore e.p.c. Gruppo Baschi Verdi Folgore Il motivo di un ritorno Di Mario Bosi Sono un veterano degli anni 60, ho iniziato a lanciarmi nel 1960 che avevo poco più di 16 anni come “civile” allora in quell'epoca eravamo veramente in pochi a saltare. Nel 1964 ho svolto il mio servizio militare presso la Scuola Militare di Paracadutismo di Pisa con… continua a leggere
Questo non è un mondo per giovani DI DAVID LE BRETON Ad eccezione del passaggio legale alla maggiore età a 18 anni, le nostre società occidentali non riconoscono il cambiamento di statuto che apre all’età adulta. Nessun rito condiviso è in grado di rendere sicuro e di delimitare il percorso di coloro che attraversano questo passaggio colmo di turbolenze. I diplomi scolastici hanno perso il… continua a leggere
PARMA- Un oligopolio finanziario formato da qualche decina di governanti senza cultura e una massa informe di persone assillate da problemi economici, noia e consumismo obbligatorio, delineano un quadro di sottomissione globale che Adolf Huxley aveva così bene descritto con i suoi libri-culto "IL GRANDE FRATELLO" e RITORNO AL MONDO NUOVO.Ecco le riflessioni di un giornalista della agenzia "CONTROPIANO". Pur non concordando con molti dei… continua a leggere
di Cinzia Ligas e Fausto Crepaldi Italo Calvino fu definito da Pavese "lo scoiattolo della penna" a causa delle sue doti di agilità, facilità e scioltezza di stile. Come è noto, Calvino aveva individuato le qualità del bravo scrittore nella Leggerezza, Rapidità, Esattezza, Visibilità e Molteplicità. La Leggerezza consiste nello scrivere con vivacità, costruendo un universo letterario diverso da quello reale, percepito come "lento e… continua a leggere
TELEVISIONE E FALSI MITI

Pubblicato il 19/09/2012

IL FATTO QUOTIDIANO del 19 Settembre 2012 Su Cielo (il canale Sky visibile anche sul digitale terrestre) parte la versione italiana di The Apprentice, una sorta di reality talent nel quale un signore ricco e potente insegnerà a un gruppo di ambiziosi ragazzotti, i segreti del business, del successo, della fama e del denaro. A capo del “board” (sic!) di esperti, nientepopodimeno che il geometra… continua a leggere
CHI E’ IL FENOMENO DA CIRCO?

Pubblicato il 15/09/2012

PARMA- Che effetti hanno sulla gente e sulla cultura generale alcune trasmisisoni televisive? Questo sembra chiedersi la critica televisiva Mirella Poggialini, la cui analisi condividiamo: lo SHOW DEI RECORD, di Canale 5 , presentato da Mammuccari tenendo in spalla una sfortunata ragazza rimasta più che nana, come attrazione, è il segno dei tempi. Avevamo assistito preoccupati alla spettacolarizzazione dei bambini mostri -complici presentatori e presentatrici… continua a leggere
2001: L’ESERCITO IN KOSOVO

Pubblicato il 03/09/2012

PARMA- Abbiamo ripescato alcuni articoli de IL DENTE AVVELENATO che parlava delle missioni delle Forze Armate italiane in Kosovo, una missione che sottrae risorse e protegge una popolazione kosovara secessionista , violenta e anticristiana. Lungimirante. Era il 2001: ROMA Dalle immagini sembra che il vitto dei nostri soldati sia buono. Facce rotonde,pance altrettanto..e tanta, tanta, tanta retorica ( a sette milioni al mese). Inquadrati con… continua a leggere