Stampa

OPINIONI

nicola.calipari
Articolo scritto nel 2005 , in concomitanza delle dichiarazioni  della signora Sgrena sul caso Lipari CARA SIGNORA SGRENA 5 Mar 2005 Autore: Il Dente Avvelenato CARA SIGNORA SGRENA La chiamo così, cara Signora, perché non la conosco personalmente. A differenza delle centinaia di attori, attorucoli, presentatorucoli, giornalisti, giornalistucoli, no global, no globalucoli, cantanti, cantatorucoli che continuano con confidenza a chiamarla “giuliana” ed augurarLe ogni bene,… continua a leggere
1459661182306-jpg-svezia__e_boom_di_stupri_islamici
la Svezia, considerata il faro della buona integrazione tra islamici , neri ed occidentali, aumentano in maniera esponenziale gli stupri durante grandi eventi, le violenze, le aggressioni sessuali, i sobborghi messi a ferro e fuoco da immigrati che stanno prendendo il sopravvento su di una popolazione che, vittima di se stessa e di politiche contro la natalità, sta scomparendo, conta migliaia di ragazze molestate e… continua a leggere
Crotone 21-06-2015  Sbarco migranti da nave Medici Senza Frontiere
Nella foto: Lo sbarco a Crotone dei 738 migranti salvati dalla nave lussemburghese Bourbon Argos con a bordo i sanitari di Medici Senza frontiere
FOTO PIPITA
Frontex accusa le ONG di favorire i trafficanti di esseri umani, sia direttamente che indirettamente, e di ostacolare le attività delle forze di sicurezza europee. l’agenzia europea Frontex è molto critica con le ONG, accusate di essere in contatto con i trafficanti di migranti e di non collaborare pienamente con le autorità europee. Il capo di Frontex Fabrice Leggeri ha confermato le accuse anche alla… continua a leggere
1442305166-clandestini-hotel
Il blocco della rotta balcanica ha favorito la Svizzera con un vistoso calo delle domande di asilo, al punto che molte strutture di accoglienza cantonali sono state chiuse. Già prima, meno del 10% di domande di asilo veniva accolta. Successivamente sono stati notevolmente aumentati i controlli dei confini, specialmente quelli con l'Italia, anche con l'impiego dell'esercito, e si è avuto il crollo più vistoso. Il… continua a leggere
dscn4944-sua-eccellenza-cadorna-il-generale-bennati-il-colonnello-roasio
CAPORETTO E CADORNA

Pubblicato il 12/02/2017

PARMA- Da un incontro fatto con alcuni alti ufficiali in servizio dell'Esercito mi è nata la curiosità di approfondire due "tabù" della prima guerra mondiale: Caporetto e Cadorna. Ho centinaia di casi ( tutti) che i tormentoni ideati dai manipolatori dell'informazione e della storia e che vengono fatti propri dalla "massa", sono sempre falsi. Ben lo sanno i combattenti di El Alamein o della RSI.… continua a leggere
leoni-walter
Nota del direttore di www.congedatifolgore.com Per il sessantesimo di El Alamein organizzai due pulman per prelevare, da Palermo e da Trieste, con trenta tappe, e portare a Roma i 72 Leoni che Ciampi aveva invitato a El Alamein, trascurando che avevano ottanta anni e avrebbero dovuto spostarsi a propria cura ( e spese). Il Galantuomo Paracadutista Generale Francesco Merlino , saputo della iniziativa, contribuì ,… continua a leggere
13131762_1786496468237013_8923749433308312029_o-copia
ETICA ED ESTETICA DEL PARACADUTISTA

Pubblicato il 08/02/2017

il Dente Avvelenato La frase del titolo è stata coniata e pronunciata più volte dal generale Marco Bertolini. Le sue parole esprimono un concetto così denso di significati che non basterebbe una pagina per spiegarli. Anche "IL PARACADUTISTA E' UN ATLETA CON LO ZAINO ED IL FUCILE" è stata scritta dallo stesso Generale. Pure stavolta mi è stato assai facile capire cosa voleva significare con… continua a leggere
rassegna stampa ARTICOLO PUBBLICATO DA :  ANALISI DIFESA LE CHIACCHIERE E I FATTI    5 febbraio 2017 di Gianandrea Gaiani L’Unione Europea e l’Italia si giocano (male) le ultime briciole di credibilità residua nella “guerra” all’immigrazione illegale che vede un po’ troppi “collaborazionisti col nemico” da questa parte del Mediterraneo. Quanto accaduto negli ultimi giorni è sintetizzabili in alcune sequenze consecutive. Nella prima, che potremmo… continua a leggere
gheddafi
di Vincenzo Di Guida È storia pressoché recente che i vari focolai di instabilità politico militare nel pianeta sono conseguenti alla rimozione di alcuni regimi politici. Così come la destituzione di Saddam Hussein in Iraq (che nel bene e nel male controllava le varie fazioni tribali) ha incendiato tutta l'area della antica Mesopotamia, analogamente la scomparsa di Gheddafi ha prodotto nella vicina Libia l'attuale incontrollabile… continua a leggere
libiaumanitaria
W.A. PARMA- L'intervento Nato del 2011 dovrebbe avere provocato - dicono alcune fonti- circa trentamila morti. Altri organi di informazione danno cifre maggiori.La stima della Croce Rossa è di circa 120.000 morti in sei anni. La guerra iniziata dalla NATO ( Usa, Francia ed Inghilterra per prime, ndr) ha distrutto il paese e gettato i suoi sei milioni di abitanti nel caos . Il prossimo… continua a leggere