Stampa

OPINIONI

tricolore-colosseo
Il Dente Avvelenato Bella la Folgore: sguardi marziali e testa alta dei baschi amaranto del 183mo Nembo e altrettanto belli i paracadutisti del Tuscania. ROMA. Sempre meno palcoscenico per le Forze armate, il 2 giugno, nonostante il titolo della Festa direbbe il contrario. Il governo ha dato a questa giornata un profilo civile, continuando la tendenza degli anni scorsi a “diluire” le stellette. Ragionevole, per… continua a leggere
alfio-krancic-marina-militare-italiana
SOPRA: FOTO DI UNO DEI DIVERSI PARTI AVVENUTI- ASSISTITO DALL'EQUIPAGGIO DI UNA NAVE DELLA MILITARE "AD USO DUALE" il Dente Avvelenato E' nata una bambina a bordo della Nave Libra durante un'operazione di recupero di clandestini che si erano messi volontariamente in mare con una barca non idonea, contando sulla rete scafista nazionale e di quella lobbista battente bandiere di paradisi fiscali ( le chiamano… continua a leggere
dbab15f0-2b91-45ec-b58c-4213153d87ac02
Oooops!! scusate. Il redattore si è confuso. Le immagini che volevamo pubblicare sono quelle sotto:
invito_la-scelta-di-catia
Il Dente Avvelenato Il tribunale di Agrigento vuole portare a processo i 4 ufficiali della Guardia Costiera e della Marina Militare finiti sotto inchiesta in seguito al naufragio dell'11 ottobre 2013, in cui morirono 268 profughi siriani. In quel caso erano profughi veri, realmente in fuga dalla guerra. Molti di quei siriani erano istruiti e molti benestanti. La Germania si è affrettata ad ospitarli nei… continua a leggere
m-arg-delgrano-1917jpg
PARMA- Il Team Folgore vanta alcune "coincidenze" che ci fa piacere segnalare ai nostri lettori: due dei cinque membri del Team provengono dal 185mo artiglieria paracadutisti, mentre Pietro Del Grano ( secondo DL),già caporale istruttore 187mo Reggimento, esperto armiere e appassionato di meccanica dei veicoli militari, vanta un Nonno artigliere che ha combattuto nella Grande Guerra, di cui porta anche lo stesso nome Da capo… continua a leggere
gruppo.mininaia (2)
    L’istituto di ricerca Quaeris ha rilevato che oltre il 50 per cento degli italiani rivuole il servizio di leva, ritenendolo un elemento formativo importante per la crescita dei giovani. A livello complessivo il 53% ritiene che la leva fosse un elemento formativo, mentre il 40,4% ritiene che non lo fosse. Coloro che hanno meno di 34 anni si dicono favorevoli alla reintroduzione della… continua a leggere
mininaia.luglio.alpini (2)
LEVA MILITARE E SERVIZIO CIVILE

Pubblicato il 16/05/2017

Leva militare e servizio civile di Vincenzo Di Guida Il tema di un eventuale ripristino della leva militare, sospesa una quindicina di anni fa, è ricorrente sui gruppi di discussione e, proprio in questi giorni, serpeggia virulento sui social rinfocolato dalle parole del Ministro della Difesa Pinotti che ben vedrebbe un servizio civile obbligatorio in luogo della leva militare. A suo dire, l'esperienza servirebbe a… continua a leggere
servizio-civile-crocerossine
il Dente Avvelenato Le Forze armate lo hanno capito da tempo che se vogliono un pò di soldi per sostituire i mezzi, devono puntare sul "dual use", orribile ed insignificante vocabolo che dovrebbe indicare il "doppio uso, civile e militare ( nell'ordine, ndr) delle forze armate, e che è diventato la parola chiave di ogni comunicato. Nei discorsi,poi. accando alle parole "missioni" e "servizio militare"… continua a leggere
bunker-soratte
il Dente Avvelenato A SORATTE ( ROMA) LO HANNO CHIAMATO GIGIONESCAMENTE "BOMBING DAY" PARMA C'è chi festeggia, ricordandoli, i giorni quando gli Alleati rovesciarono tonnellate di bombe sul bunker del Monte Soratte, a pochi km da Roma, distruggendo a tappeto case , strutture e ufccidendo decine di civili. Vionevano distruggere, senza riuscirci, il rifugio di Albert Kesselring, feldmaresciallo della Luftwaffe e comandante della piazza di… continua a leggere
ladri-parlamento
Da Little Dorrit,* di Charles Dickens - libro pubblicato nel 1857 , in Inghilterra   “L’Ufficio delle Circonlocuzioni, come tutti sanno, era un importantissimo organismo governativo, senza il cui beneplacito non si poteva trattare nessun interesse. Metteva il naso dappertutto, nelle grandi questioni come nelle piccole. Senza il placet di quel dicastero era impossibile provare il più evidente diritto o raddrizzare il torto più sfacciato.… continua a leggere