CRONACA AGGIORNATA OGNI ORA

Condividi:

Pubblicato il 22/01/2019

CONTINUANO GLI ADDESTRAMENTI ALLE TRUPPE LIBANESI DA PARTE DELLE FORZE ITALIANE DI UNIFIL

I militari italiani della Joint Task Force Lebanon (JTF-L) del Sector West (SW) che si sono insediati il 19 ottobre 2018 hanno portato a termine più di 30 corsi di addestramento congiunto con le Forze Armate Libanesi (LAF), le Internal Security Forces (ISF) e le Lebanese State Security (LST).

100 le giornate addestrative per 500 unità unità libanesi
La sinergia tra le forze ha consentito un incremento delle operazioni congiunte, d fino ad arrivare al 23% costituendo, che è il massimo finora raggiunto dal primo sbarco ( inizio della operazione Leonte )

3 quelli sono in svolgimento e più di 10 i pianificati per febbraio. Ogni mese vengono concordate con le forze libanesi le attività del mese successivo che tiene conto delle esigenze e dei risultati o delle criticità riscontrate durante le operazioni congiunte.-

L’obiettivo è di fornire loro piena capacità operativa , legittimando anche la loro capacità di sostenere l’azione delle Autorità di Governo, specialmente nel Libano del sud, quali tutori della sicurezza soprattutto nel contrasto al terrorismo.

Oltre che l’assistenza alle Forze di Sicurezza locali, le aree gravitazionali sancite dal mandato conferito dalla Risoluzione 1701/2006, in cui operano gli italiani includono anche il monitoraggio della cessazione delle ostilità tra Libano e Israele ed il supporto alla popolazione locale, conm obbiettivo di raggiungere il cessate il fuoco permanente tra le parti.

Inoltre l’Italia è impegnata in Libano anche con la Missione Militare Bilaterale Italiana (MIBIL), operante in Libano dal 2015, con lo scopo di organizzare, condurre e coordinare attività di formazione ed addestramento in favore delle Forze Armate libanesi, inquadrandosi nel più ampio contesto internazionale che si propone di supportare le istituzioni della nazione mediorientale al fine di incrementarne le capacità complessive.