ADDESTRAMENTO

Condividi:

Pubblicato il 19/11/2018

ESERCITAZIONE INTER-REGIONALE DEL TEAM FOLGORE PARACADUTISTI PROTEZIONE CIVILE

PARMA- Il 2 dicembre prossimo, il Team Folgore Paracadutisti protezione civile terrà una  importante esercitazione in  Garfagnana attivando i propri nuclei presenti in Lombardia, Toscana ed Emilia Romagna.
Il Nucleo di Prontezza  lucchese più vicino alle zone colpite, dopo avere riscontrato, con la ricognizione immediata, la vastità e gravità dell’evento nelle zone impervie di propria compettenza , chiamerà rinforzi dai Team confinanti, che si dirigeranno entro tre ore sul posto sia via terra che con due aviorifornimenti e aviolancio di nove unità specializzate.
L’intera operazione avverrà in collaborazione con la Associazione Radioamatori paracadutisti che metterà a disposizione del direttore di lancio in aereoporto una maglia radio in collegamento con l’area di intervento, dopo che è stata riscontrata la impossibilità delle comunicazioni telefoniche per instabilità della rete e mancata copertura locale.
La esercitazione avverrà -ovviamente- in sinergia con la protezione civile locale, insufficiente anch’essa a coprire tutte le località più disagiate del territorio.Saranno attivati complessivamente 40 membri del Team e 15 volontari di supporto, tra associati ANPDI del luogo e militi della pubblica assistenza/protezione civile.
Seguiranno ulteriori informazioni.


CONOSCITORI DI AREA E COPERTURA ENTRO TRE ORE DELLE LOCALITA’ ISOLATE
Lo standard operativo per cui il Team si sta addestrando, è
– sviluppare sinergie operative con comunità dove il Team è radicato, con le associazioni ed i sindaci e diventare una loro “pedina” rapida.
– raggiungere entro tre ore le località precedentemente mappate e classificate come “a rischio isolamento”, con equipaggiamento leggero che consenta mobilità veloce.
– effettuare una accurata ricognizione delle località isolate( case sparse, piccole comunità montane), comunicarne gli esiti alla centrale operativa
– nei casi più gravi allestire una zona di aviorifornimento ed aviolancio
-ottenere rinforzi e materiali per presidiare l’area fino all’arrivo delle colonne, oppure spostarsi nelle altre zone precedentemente mappate e ripetere i sopralluoghi.

Una volta normalizzato il flusso dei soccorsi principali, compito del Team sarà quello di assistere le colonne nazionali o regionali per indirizzarle con interventi mirati, riducendo i tempi di sosta delle colonne nelle zone di smistamento ( DICOMAC) e lo spaesamento dei volontari in arrivo da altre città o da altre regioni..
lanciotavola