CRONACA AGGIORNATA OGNI ORA

Condividi:

Pubblicato il 12/06/2019

FRANCOBOLLI RSI E CNL


Le prime emissioni postali della Repubblica Sociale Italiana iniziarono nel dicembre del 1943.
Nella primavera del 1944 il Comitato di Liberazione Nazionale stampò valori bollati clandestini e, in alcuni casi, sovrastampò gli esemplari repubblichini in corso di validità. Molto numerose furono le emissioni in Val d’Aosta e del Piemonte e parte dell’Emilia Romagna, dove il C.L.N. era più diffuso ed organizzato. I francobolli CLN avevano “corso illegale” e le sanzioni per i possessori erano pesanti. Negli ultimi mesi del 44 1944 i partigiani rapinavano i fogli di francobolli della R.S.I. che venivano sovrastampati con le sigle del C.L.N. “Posta partigiana” o altre scritta a volte ingiuriose contro i fascisti; dopo l’aprile 1945 compariranno francobiolli marcati “Governo Provvisorio”, ” Italia Libera”, sigle del C.L.N. o di partito. Ci furono anche alcune emissioni ufficiali del C.L.N., poi scomparse con la repubblica.