CRONACA AGGIORNATA OGNI ORA

Condividi:

Pubblicato il 21/05/2014

FREGATE ED ELICOTTERI A LIVORNO: PROVE “TECNICHE” RADAR


Livorno, 21 maggio 2014 – Dallo scorso martedì e fino alla fine della prossima settimana, un elicottero orbita sopra la zona di mare di fronte all’Accademia Navale di Livorno per una serie di test sulla strumentazione elettronica di bordo, condotti dal personale dell’Istituto per le Telecomunicazioni e l’Elettronica “Giancarlo Vallauri” (CSSN ITE) della Marina Militare, noto ai livornesi con lo storico nome di MariteleRadar.

Lunedì 19 maggio, la fregata Margottini è passata dalle acque livornesi per sottoporsi a una sessione di valutazioni tecniche e misure elettroniche. Diversi team di specialisti si sono alternati durante tutta la giornata, raccogliendo preziose informazioni sulla validità delle soluzioni tecniche adottate nel campo Radar e delle Telecomunicazioni.

Negli stessi laboratori livornesi nei quali, alla vigilia della 2a Guerra Mondiale, fu sperimentato il primo radar italiano, la Marina Militare Italiana continua a far convergere le principali risorse tecniche e scientifiche coinvolgendo piccole, medie e grandi aziende del tessuto produttivo locale e nazionale.

L’Istituto “Vallauri”, centro di eccellenza presente a Livorno da quasi cento anni (1916) e inquadrato oggi come Reparto del “Centro di Supporto e Sperimentazione Navale (CSSN)”, testimonia l’importanza strategica che la Marina Militare attribuisce al legame tra ricerca e industria quale motore dello sviluppo tecnologico nazionale.

Articoli correlati