CRONACA AGGIORNATA OGNI ORA

Condividi:

Pubblicato il 13/10/2018

GLI INCURSORI IN CONGEDO IN VISITA AL CAPAR

di Paolo Frediani

Il Comandante del CAPAR, Col. Borghesi ha accolto giovedì 11 Ottobre una mezza centuria di appartenenti all’Associazione Nazionale Incursori Esercito e li ha invitati a visitare il Centro stesso, accompagnati dai responsabili dei vari settori Palestra, Sala Ripiegamento ecc.).

A seguire , la visita al Museo del quale il Lgt. Bruno Dinelli, Direttore dello stesso ha illustrato con grande competenza le sale che lo compongono. I Museo racconta la Storia passata dei paracadutisti militari fino ad arrivare ai giorni nostri, con la gradita novità che le Autorità Militari hanno l’intenzione di richiedere l’inserimento del Museo nel circuito dei musei nazionali.

Durante la visita due Ingegneri in rappresentanza della Ditta Larimart S.P.A, hanno donato al Museo il compattatore per messaggi contratti DTC-9/791. Tale strumento fornito alla F.A. alla fine degli anni 70 determinò l’entrata delle trasmissioni radio campali militari nell’era della digitalizzazione, con grandi vantaggi per tutti, ma in particolare nelle attività operative del 9° Reggimento d’Assalto Paracadutisti “Col Moschin”.

Alla visita, tra gli altri, ha partecipato il Decano degli incursori, Magg. Romolo Ciammaruconi, memoria storica dell’Associazione, con lui altri Incursori navali, il Lupo, Accademico del CAI valdostano, il Gen. Giuseppe Falconi, Luigi Lupini ed il Col. Enrico Celi, già Presidente Nazionale dell’ANIE.

Prima della conclusione della visita l’inc. Enrico Celi ha donato i nuovi prestigiosi crest agli Ingegneri ed al Direttore Dinelli a nome del Presidente Nazionale Col. Angelo Passafiume.

La visita si è conclusa con la consumazione del “rancio” nella funzionale Pizzeria Folgore, che è situata all’interno della Caserma Gamerra.

foto scattate dal T.C. inc. Piero Tanda.

museo-1