CRONACA AGGIORNATA OGNI ORA

Condividi:

Pubblicato il 22/06/2018

GUERRA CIBERNETICA: LA DIFESA USA ANCHE NOTIZIE FALSE PER ADDESTRARE LE UNITA’ DEL JOINT STARS

La esercitazione Joint stars 2018, di cui abbiamo dato notizia giorni fa, ha visto l’utilizzo delle risorse di guerra cibernetica del comando interforze sulle operazioni cibernetiche,ilcui acronimo è “CIOC”.
A Poggio renatico c’erano anche il ministro della Difesa, con il capo di Stato maggiore della Difesa, Claudio Graziano. L’addestramento militare ha riguardato anche il ruolo di media e la sperimentazione della la reazione dei reparti alla diffusione di notizie vere e fasulle, anche tramite i social network. Per la simulazione sono stati anche realizzati finti telegiornali che trasmettevano a flusso continuo le notizie, come sarebbe effettivamente successo nella realtà, oltre alle informazioni veicolate attraverso i siti sociali, comprese quelle generate dalla “propaganda” di uno dei due Paesi coinvolti.
E’ stato impiegato anche un nucleo di militari che ha prodotto finiti telegiornali.

L’esercitazione ha coinvolto 500 militari provenienti dall’Esercito, dall’Aeronautica, dalla Marina e dai Carabinieri. Si tratta della seconda parte di un programma che era iniziato in Sardegna a maggio, dove era stato simulato uno sbarco a Teulada.

Al comando operazioni aeree l’addestramento ha testato invece le capacità del personale ad operare in scenari di crisi, con simulazioni al computer, nella pianificazione di attività operative, ma anche la reazione ad attacchi cibernetici e a richieste di intervento in caso di contaminazione chimica, biologica, radioattive o nucleari

“Ci prepariamo a fronteggiare tutte le possibilità, anche quella della difesa cibernetica che si riferisce ad attacchi che possono avere diverse modalità: a titolo economico, di acquisizione di informazioni, a titolo terroristico – spiega il generale Graziano – Evidentemente questo non è distinguibile inizialmente, ma richiede una preparazione a 360 gradi. Questa è stata un’esercitazione concettuale, in cui si mettono insieme diversi aspetti, anche in modo virtuale e sfruttando l’informatica. Per la prima volta è stato inserito il comando interforze sulle operazioni cibernetiche, Ogni comunicazione deve essere protetta”.