CRONACA AGGIORNATA OGNI ORA

Condividi:

Pubblicato il 16/03/2019

IL COLONNELLO CALCAGNI A REGGIO CALABRIA . PARLERA’ A STUDENTI E ALLIEVI CARABINIERI

REGGIO CALABRIA – Il 22 e il 23 marzo Carlo Calcagni, colonnello del ruolo d’onore dell’Esercito, già paracadutita della Folgore e pilota della AVESA. oggi atleta paralimpico, incontra gli allievi della scuola carabinieri, gli studenti e il mondo dello sport di Reggio Calabria


“Il Comando Scuola Allievi Carabinieri di Reggio Calabria, attraverso il suo Comitato di Base di Rappresentanza Militare e l’A.S.I. (Associazioni Sportive Sociali Italiane), d’intesa con il Comitato Regionale Calabria, con il supporto del C.I.P. (Comitato Italiano Paralimpico) Calabria, organizzano una iniziativa rivolta agli allievi carabinieri, agli studenti, agli atleti, tecnici e dirigenti delle società e federazioni sportive, degli EPS e del CIP di Reggio Calabria.

Verrà proiettato il film documentario sulla sua vita “I am – io sono il colonnello”, seguita da un incontro-dibattito che si svolgerà il 22 marzo presso la Scuola allievi carabinieri e il 23 marzo presso l’auditorium del Consiglio Regionale della Calabria.

Carlo Calcagni è assai noto ai paracadutisti. Ruolo d’Onore dell’Esercito, oggi atleta paralimpico,si racconta, fa conoscere la sua profonda sofferenza, la forza che gli consente di affrontare la più importante e difficile missione della sua vitaò Soffre di una disabilità organica che sballa tutti i parametri biologici, che solo una straordinaria forza di volontà riesce a superare.
Il Mar. Magg. Luca Spagnolo, rappresentante delegato Cobar, scuola allievi CC Reggio Calabria, e Giuseppe Agliano, Vice Presidente Consiglio Nazionale Asi scrivono: “È il 1996, l’allora tenente dell’Esercito Italiano Calcagni –prosegue la nota- si reca nei Balcani come pilota di elicotteri e respira, senza rendersene conto, polveri di metalli pesanti, nanoparticelle di ogni tipo: rame, zinco, piombo, mercurio, tungsteno, acciaio, alluminio, zinco, nichel, rame, argento, cadmio, che sentenziano per il giovane ufficiale una terribile condanna che conoscerà solo nel 2002: la Sensibilità Chimica Multipla (MCS). Carlo Calcagni viene riconosciuto invalido al 100% per cause e fatti di servizio ed iscritto nel Ruolo d’Onore dell’Esercito. Approda al mondo dello sport paralimpico dove, al debutto, vince due medaglie d’oro in Coppa del Mondo. Fa parte del GSPD (Gruppo Sportivo Paralimpico della Difesa) , conquista tre medaglie d’oro agli Invictus Games a Orlando in Florida nel 2016, due nel ciclismo (cronometro individuale e gara in linea) e una nel rowing (canottaggio indoor).

Si interessa alla sua styoria il Regista Michelangelo Gratton che volle capire come quell’atleta potesse reagisre con quella determinazione alla gravitò dei suoi sintomi, oltre ogni previsione medica.
Nasce così il film documentario che sarò un esempio di forza di volontà e carattereper i giovani che assisteranno alla sua proiezione.