CRONACA AGGIORNATA OGNI ORA

Condividi:

Pubblicato il 13/07/2015

IL LEONE DELLA FOLGORE CARLO MURELLI DONA LA SUA GIACCA DI EL ALAMEIN AI PARACADUTISTI DI MONZA

di F.C.

MONZA- Erano più di 50 i soci che hanno risposto “presente” all’ adunata per celebrare quella che, il presidente Francesco Crippa avvenimento eccezionale.
Il “Leone della folgore” Carlo Murelli ha donato alla sezione di Monza la giacca da lui indossata nei giorni della battaglia e in prigionia in Africa e conservata fino ad oggi come meglio non avrebbe potuto.
Commosso il presidente ma commossi anche tutti i presenti che hanno recepito il senso profondo della serata e soprattutto del gesto che rappresenta per i paracadutisti monzesi il più grande riconoscimento mai ricevuto e che probabilmente mai riceveranno.
Davanti a gesti come questo non ci sono encomi, premi, targhe o complimenti che possano reggere il confronto. Il gesto di quest’uomo, che a quasi 94 anni, si priva di uno dei simboli della sua epopea che ne ha segnato tutta la vita, è qualcosa che non può essere paragonato a nient’altro e che riempie il cuore e l’ anima di chi lo riceve.
Un riconoscimento al lavoro e all’ impegno che hanno visto la sezione monzese portare sempre e comunque davanti a tutto quei valori e quegli ideali che mossero i “Leoni della Folgore” a non cedere un metro davanti al nemico e che ancora oggi dovrebbero essere portati ad esempio e ricordati in ogni occasione.
Una serata e un riconoscimento questo che però, come Crippa ha sottolineato, non devono rappresentare un punto di arrivo ma un’ altra “pietra miliare” sull’ ancora lungo sentiero che dobbiamo continuare a seguire.
Al più presto la sezione di Monza organizzerà un evento ove i soci tutti potranno ringraziare e stringersi intorno al “Carletto” per dimostrargli la loro eterna riconoscenza.