CRONACA AGGIORNATA OGNI ORA

Condividi:

Pubblicato il 07/11/2018

IL PARACADUTISTA CAPORALMAGGIORE CAPO MASSIMO RANDINO AVRA’ UNA STRADA INTITOLATA A SUO NOME

Il cmc Massimiliano Randino morì a 32 anni, il 17 Settenmbre 2009 a Kabul insieme ad altri 5 Paracadutisti della Folgore

SARNO- Lunedì 12 novembre l’amministrazione comunale intitolerà la II traversa Piave al Caporal Maggiore Randino, originario di Sarno. La cerimonia avrà inizio alle 11.00. Il paracadutista Massimiliano Randino è stato insignito della “Croce d’onore alla memoria” dal Presidente della Repubblica il 23 dicembre 2009.

Il 17 settembre in Afghanistan persero la vita sei baschi amaranto ed altri quattro rimasero feriti. Insieme a Randino trovarono la morte anche il tenente Antonio Fortunato, 35 anni, il sergente maggiore Roberto Valente, 37 anni, a sergente maggiore capo; il primo caporal maggiore Davide Ricchiuto, 26 anni; primo caporal maggiore Giandomenico Pistonami, 26 anni, e il primo caporal maggiore, Matteo Mureddu, 26 anni.