ADDESTRAMENTO

Condividi:

Pubblicato il 04/06/2017

IL TEAM FOLGORE ESFILTRA, REIMBARCA E SI LANCIA NUOVAMENTE IN ZONA CON RILIEVI

PARMA- La operazione “salta e tira” prevedeva una lunga sessione al poligono di tiro dove era atterrato la sera prima alle 21, dopo un avventuroso lancio col paracadute con vento forte e calanchi pronti a creare problemi. Pietro del Grano -armiere ed esperto di tiro – ha spiegato le norme di sicurezza nel maneggio di armi lunghe e corte ( AK 47, COLT M4-FUCILE A POMPA – CLOCK) , con alcune prove pratiche.
Alle 15 circa è seguita una esfiltrazione a piedi attraverso le colline e il cantiere di una gigantesca e lunare cava di argilla, di circa 6 chilometri, sotto un sole a 34 gradi, paracadute in spalla, verso la aviosuperfice di Rubbiano ( quella degli alianti, che si vede dalla autostrada della CISA a Fornovo, ndr). Alle 1845 hanno decollato verso l’ area collinare di traversetolo dove c’è il loro “posto comando” ( agriturismo montefiascone, di Claudio Vitali) dove hanno concluso con un buon atterraggio ,anche se disturbato ancora una volta da vento che cambiava direzione continuamente. Tutto bene, alla fine.

Domenica 4, mentre scriviamo, stanno allestendo la zona lanci per rendere omaggio insieme alla associazione arma aeronautica di Parma , alla Madonna di Loreto, lanciandosi sulla cappellina di Guardasone dedicata alla Santa Vergine.

Ma…. le notizie, le foto ed i filmati non sono finiti,