CRONACA AGGIORNATA OGNI ORA

Condividi:

Pubblicato il 29/11/2013

LA BRIGATA SASSARI IN AIUTO DELLA POPOLAZIONE SARDA. IL GENERALE GRAZIANO INCONTRA I “DIMONIOS” A OLBIA

OLBIA. Ieri mattina i militari della Brigata Sassari, impegnati nelle operazioni di soccorso per l’emergenza alluvione nella città di Olbia, sono intervenuti per rimuovere una imbarcazione da un canale vicino al porto che ostruiva il passaggio delle acque. L’imbarcazione era finita di traverso nel canale con l’ondata di maltempo della scorsa settimana.
Inoltre i militari della Sassari stanno completando la sistemazione del piano terra di una scuola che grazie al loro intervento potrà ripartire già da lunedì.
In mattinata ad assistere alle operazioni dei soldati era presente anche il Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, Generale Claudio Graziano che si è recato ad Olbia per salutare i militari impegnati e rendere omaggio alla città.
Al suo arrivo al comune di Olbia, che ospita la sede della sala operativa per l’emergenza, il generale Graziano è stato accolto dal vice Prefetto Serra e da rappresentanti di tutte le forze intervenute per l’emergenza.
Il Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, dopo aver espresso solidarietà alla città di Olbia ed a tutte le vittime dell’alluvione, rispondendo alle domande dei giornalisti sull’impiego dei militari in Sardegna, ha affermato che “ l’Esercito è pronto a continuare ad aiutare la popolazione di Olbia e del territorio circostante grazie soprattutto alle capacità del reggimento Genio dell’Esercito e ciò fin quando ci verrà richiesto dallo Stato e ce ne sarà la necessità”. Ed ha continuato dicendo che: ” L’Esercito è sempre presente quando si tratta di tutelare vite umane, non c’e d’altronde emergenza più importante”. La città – ha spiegato il col. Guida – è stata suddivisa in 14 zone e a ciascuna sono stati assegnati due tecnici che hanno provveduto a fare una valutazione delle criticità. I militari dell’Esercito, che hanno raggiunto punte di 150 unità dispiegate sul terreno, hanno operato prevalentemente nel centro della città.
I reparti genio dell’Esercito, grazie alle competenze tecniche del personale ed i mezzi in dotazione, in questi giorni hanno operato a favore della comunità sarda rimuovendo oltre 4000 m³ di detriti e liberando ospedali, garage e cantine da oltre 6000 m³ di acqua. La Forza Armata grazie a questa capacità “dual-use”, oltre all’impiego operativo nelle missioni internazionali, è in grado d’intervenire, in ogni momento, su tutto il territorio italiano a supporto della comunità nazionale.