ADDESTRAMENTO

Condividi:

Pubblicato il 28/11/2019

LA RISERVA MILITARE TEDESCA : 65% DELL’ORGANICO

Secondo dati del 2010, le Forze armate tedesche sono composte da circa 246.000 militari in servizio attivo, mentre la Riserva è composta da circa 162.000 ex-militari.

Qualsiasi adulto tedesco maggiorenne di sesso maschile, se non esentato dal servizio militare, fino al quarantacinquesimo anno di età (60 anni per ufficiali e sottufficiali), fa parte della Riserva. Le donne, che in Germania prestano servizio militare dal 2000 solo su base volontaria, fanno parte della Riserva a condizione che siano state in precedenza militari. La riforma delle forze armate, varata nel 2003, ha toccato anche la Riserva, che ora in concreto è quasi esclusivamente su base volontaria, mirando ad accrescere la preparazione e la fungibilità dei militari riservisti, oltre che a diminuirne il numero.



Gli scopi dichiarati:

offrire un sostegno ai militari attivi nel caso di attacco convenzionale;
offrire una discreta platea di potenziali volontari per sopperire alle necessità derivanti da emergenze domestiche e internazionali, compresi i disastri naturali;
sostituire e integrare le forze militari impegnate in missioni all’estero.
I riservisti possono essere richiamati per cicli di formazione e aggiornamento fino a 15 giorni all’anno. La formazione avviene più frequentemente per gli ex-militari caratterizzati da alte competenze specifiche, mentre quelli scarsamente qualificati vengono richiamati più di rado.

Normalmente gli ufficiali sono sottoposti ad un periodo di richiami formativi periodici di 10 anni, i sottoufficiali 7 anni, il resto del personale 4 anni, anche se per specifiche qualifiche il periodo può essere più lungo. Nel budget del Ministero della Difesa sono previsti dei fondi specifici per la formazione, calcolati in giorni/formazione individuali. Ad esempio nel 2004 sono stati previsti circa 800.000 giorni/formazione.

La Konzeption für Reservistinnen und Reservisten, adottata dal Ministero della Difesa a settembre 2003, distingue tre tipi di Riserva : la riserva di rinforzo (Verstärkungsreserve), composta dagli ex-militari soprattutto volontari adatti ad assegnazioni generiche, la riserva personale (Personalreserve), composta da specialisti, tutti volontari, che coprono posti temporaneamente vacanti e altre assegnazioni brevi, e la riserva generale (Allgemeinereserve) che include tutti i riservisti non assegnati. Un’ulteriore categoria di riservisti è quella dei riservisti operativi (Einsatzreservisten), che hanno prestato almeno 72 giorni di servizio militare nel corso degli ultimi 3 anni e che sono stati preparati in modo da poter essere immediatamente impiegati per rinforzare i militari in attività, sia per l’impegno in patria che per le missioni all’estero. I riservisti sono assegnati ad una determinata categoria non appena concludono il periodo di servizio attivo, utilizzando in linea di principio gli stessi criteri selettivi utilizzati per le forze attive.

La Legge di modifica delle disposizioni relative al servizio militare e civile del 31 luglio 2010, ha ridotto da 9 a 6 i mesi del servizio militare obbligatorio e il servizio civile. Le nuove disposizioni sono entrate in vigore il 1° dicembre 2010. La fine del servizio di leva obbligatorio è stata proposta dal ministro federale della difesa Karl-Theodor zu Guttenberg ed attualmente è al centro del dibattito politico in materia di difesa;