CRONACA AGGIORNATA OGNI ORA

Condividi:

Pubblicato il 28/10/2017

LATINA- CONFESSA GIOVANNI GRANDE: PILOTAVO IO IL CESSNA CADUTO

Giovanni Grande, uno dei tre superstiti della disgrazia di Latina del 4 Settembre , ha ammesso di essere stato ai comandi del CESSNA precipitato. In seguito all’impatto morirono 2 paracadutisti. Grande inizialmente era stato indicato come uno dei passeggeri. Successivamente, dopo la morte di Antonio Belcastro, indicato come il pilota, e del paracadutista Umberto Bersani, alcuni testimoni riferirono che l’aereo non era pilotato da Belcastro ma da Giovanni Grande. Ora è indagato per omicidio colposo plurimo. Il Procuratore vuole sapere il motivo per il quale è stato inizialmente riferito che al comando ci fosse Belcastro.
Ieri,venerdì 28 Ottobre, i consulenti tecnici nominati dalle parti hanno effettuato le analisi del motore e dell’elica del velivolo in un’officina specializzata che si trova in provincia di Brescia e da quanto emerso risulta che il motore e l’elica funzionavano perfettamente e dunque l’incidente sarebbe stato provocato da un errore umano e non da un guasto tecnico.
ti Procura dovrà attendere le relazioni tecniche per poi decidere come muoversi.