OPINIONI

Condividi:

Pubblicato il 03/09/2018

LIBIA NEL CAOS: MA VAH? FRANCIA E INGHILTERRA GIOCANO SPORCO di Corrado Corradi

La Libia nel caos, ma toh!?
di Corrado Corradi
Non é per Aftar o Al Sarraj che dobbiamo tifare; certo, il primo non é invischiato come lo é il secondo con l’islamismo militante e jihadista riconducibile ai Fratelli Musulmani.
Dobbiamo certo capire le dinamiche della varie fazioni libiche e ritengo che il vertice AISE sia ampiamente competente in materia (non esistono esperti di Libia a livello internazionale migliori dei nostri) e abbia già dato le giuste dritte ai nostri decisori( ???) politici;
dobbiamo avere soprattutto contezza di dove vogliono andare a parare Francia, Inghilterra e, indirettamente, l’America, e sarà anche necessario valutare quale peso Putin, l’unico che ha la volontà di opporsi allo strabordamento degli interessi francesi, inglesi e americani, vorrà esercitare esercitare… e questo non compete ai militari o alle spie ma alla nostra politica estera.

Hai voglia conoscere alla perfezione il complicato scenario libico!
Hai voglia avere ottimi contatti con le fazioni!
Hai voglia avere le informazioni più aggiornate in tempo reale!
Quando hai tutto questo ma non hai i coglioni per mettere un limite ai giochetti sporchi di Francia e Gran Bretagna, e non osi sbilanciarti a favore di un Putin che sulla questione arabo-islamica dal Mashrek al Maghreb ha le idee più chiare di tutti e i suoi interessi concidono con i nostri più di quanto non coincidano quelli Francia e GB, puoi solo andare al traino di quel binomio che fino ad oggi ha fatto di tutto per sgambettarci (specialmente in Egitto – caso Regeni- e Libia).
I nostri agenti e i nostri soldati faranno comunque un’ottima figura e la faranno fare anche all’Italia ma sempre al traino saremo.
Comunque vada onore ai nostri soldati e alle loro bandiere.

--