CRONACA AGGIORNATA OGNI ORA

Condividi:

Pubblicato il 04/11/2017

MONUMENTO VANDALIZZATO: SULLA FOLGORE NON TRAMONTA MAI IL SOLE

di Enrico Pollini

Ho appena appreso la notizia del vigliacco oltraggio al Monumento da poco eretto a Parma in memoria delle Divisione Folgore ad El Alamein ed esprimo a titolo personale di paracadutista il mio pensiero in merito.

Gli esecutori dell’oltraggio,protetti dal vile anonimato, ben rappresentano se stessi: privi di propria volontà in quanto drogati dal livore nei confronti di chi invece ha dimostrato Volontà sovraumana, privi di una propria seppur minima dignità che dovrebbe far rifuggire dal compiere atti contro monumenti che non possono certo difendersi,privi di una propria identità in quanto usi ad essere anonimi,privi di capacità dialettica in quanto rifuggono come topi di fronte ad un verbale contraddittorio con chi intendono colpire…costoro sono l’immagine scimmiesca della società che propugnano.

Li immagino muoversi con il favore delle tenebre…mentre saltellando in modo umanoide si allontanano dal luogo del loro “eroico” gesto…pensando di non esser riconosciuti ma in realtà è talmente fetido l’odore che essi emanano che facilmente si potranno scoprire.

Ma purtroppo essi sono il frutto della demolizione costante della propria identità nazionale che ad ogni livello sia esso istituzionale,scolastico,lavorativo,religioso che ogni giorno l’Italia subisce. La data scelta da codesti vili è sintomatica: 4 Novembre Festa dell’Unità d’Italia e delle Forze Armate..questo è il loro vero bersaglio..annullare tutto ciò che può far identificare gli italiani con la propria Patria ossia con la sua Storia,Tradizioni,Cultura millenaria per sostituirla con un frullato insapore ed incolore di altre storie,culture,tradizioni,patrie per costituire una entità priva di identità se non quella del “politicamente corretto”, del “pensiero unico” dello “schiavismo economico” della incapacità di ” autogovernarsi”..tutto ciò aprirà la strada alla instaurazione del regime più “liberticida in nome della democrazia”.

Paracadutisti!! siete paracadutisti..non dimenticatelo mai! ed allora senza gesti che sarebbero solo autolesionisti lottiamo contro questo imbarbarimento partendo nel nostro quotidiano: a scuola controllando l’operato degli insegnanti pronti ad intervenire ogni volta che vengono accantonati i nostri Valori,la nostra Storia,le nostre Tradizioni per far posto ad altri che non ci appartengono e nei quali non ci riconosciamo,nel lavoro dando esempio di dedizione e correttezza smascherando gli inetti che si proteggono con le tessere di partito, in famiglia educando i vostri figli all’Ideale dell’Italia facendoli comprendere che la libertà della quale essi godono non è un fatto assoluto ma potrebbe subdolamente cambiare e devono essere pronti a lottare per una Italia futura non per una anonima nazione, nel tempo libero dedicandolo in parte anche ad associazioni patriottiche oppure all’impegno politico od ancora nel volontariato apportandovi la vostra impronta di veri italiani, nei vostri semplici atti come il Tricolore oggi esposto a casa vostra,la visita ad un cimitero militare,la visita ai luoghi della Grande Guerra….e mille altre azioni…fatti..che voi ben potrete trovare,ognuno di voi troverà il suo più consono “posto di combattimento”.

Esprimo la mia totale solidarietà di paracadutista,a mio titolo personale, ai paracadutisti parmensi che si sono adoperati per la costruzione del monumento..che risorgerà ancor più bello di prima..perchè il sole non tramonta mai sulla Folgore!!