CRONACA AGGIORNATA OGNI ORA

Condividi:

Pubblicato il 11/07/2018

PISA- LA COMMISSIONE PARLAMENTARE SUL CASO SCIERI CHIEDE DI INCRIMINARE ALTRI CAPORALI

PISA. Secondo le conclusioni della Commissione parlamentare sul caso Scieri, risulterebbe che i caporali più violenti presidiavano la zona del casermaggio e della torretta da cui cadde Scieri. Le affermazioni sono corredate di nomi e cognomi, scritti nella relazione finale della commissione parlamentare d’inchiesta consegnata alla Procura.

Durante le audizioni , quindi. sembra siano emersi altri nominativi di caporali che sono autori di ripetute vessazioni a danno degli allievi.
Tre furono condannati a sei mesi proprio per gli episodi avvenuti sul bus da Scandicci e Pisa, uno di loro non è stato sentito perché lontano dall’Italia. Un altro caporale,descritto come molto aggressivo,è negli Stati Uniti. La commissione afferma negli atti che “la zona dove è stato ritrovato il cadavere di Emanuele Scieri era isolata, ma presidiata dagli anziani che la utilizzavano come spazio di rifugio e di svago: uno spazio in parte esente da regole e controlli, tale che appare molto improbabile che i vertici militari non sapessero cosa accadesse in quel area».

I tre condannati e sentiti anche pochi mesi orsono hanno confermato che la gestione dell’area del magazzino di casermaggio era pressochè zona franca destinata al relax di alcuni anziani, vicinissima la luogo sove il cadavere di Emanuele Scieri fu ritrovato;

--