ADDESTRAMENTO

Condividi:

Pubblicato il 10/08/2015

PIU’ BUIO CHE A MEZZANOTTE…. C’E’

PARMA- Sabato notte, 9 Agosto, Paolo Robuschi e Walter Amatobene hanno svolto un allenamento…sbagliando serata. Si, perché la Luna non c’era. L’Annuario di Barbanera ha tradito i due atleti, facendoli correre dalle 23.35 per tre ore nel buio più totale, da Lagdei fino al Marmagna ed una breve tratta finale verso il Monte Tavola, sull’appennino parmense.
L’aria era inchiostro nero , fortunatamente fresco e ventilato, che le due potenti pile frontali riuscivano a malapena bucare, ma solo per pochi metri.Perfino l’acqua del Lago Santo era invisibile, incastonata nel buio pesto circostante. Cielo stellato e bellissimo, ma non luminoso. Il grande sforzo per salvare le caviglie, aiutato dalla perfetta conoscenza dei sentieri, è stato però compensato dal panorama delle luci del Golfo dei Poeti, verso cui si affaccia la catena appenninica parmense, una volta giunti sulla sommità del Marmagna ( 1890 mslm). 20 gradi di temperatura ed un venticello da Nord Ovest hanno aiutato a smaltire la grande fatica. La luna crescente, prevista alle 1.30, aveva una luce troppo debole per continuare verso la Cisa, su sentieri anche esposti e passaggi rocciosi. Ritorno alle macchine. Alle 3 l’allenamento era concluso, in attesa della prossima luna piena, per la traversata completa.
Con l’ impegno di ripassare un poco di astronomia e dare una occhiata più attenta al calendario lunare.