CRONACA AGGIORNATA OGNI ORA

Condividi:

Pubblicato il 11/07/2019

POLIZIA: DA OGGI IL CAMBIO DI GRADI E SIMBOLI

Dal 1981 la Polizia è smilitarizzata. Ora Gabrielli, il Capo, si rallegra del cambio anche dei gradi con la nuova versione grafica. Dice Gabrielli, che il cambio serve ad esaltare «la nostra identità di amministrazione civile». Ciascuna qualifica, infatti, è caratterizzata da un elemento peculiare: la barretta orizzontale di colore rosso per agenti e assistenti; il rombo dorato per i sovrintendenti; la formella per i funzionari. Rimane l’aquila dorata ad ali spiegate, che quest’anno compie cento anni, sulle uniformi sin dalla Regia guardia di Pubblica sicurezza nel 1919. Dalla qualifica di ispettore superiore in poi, l’aquila tiene tra gli artigli il bastone , simbolo di autorità e capacità di gestione. Nel pomeriggio
del 11 luglio al Viminale saranno ufficialmente presentati a Salvini. Invitati Giovanni Grasso, direttore per la Comunicazione del Quirinale, lostorico Paolo Mieli e Michele D’Andrea, l’esperto di araldica che, con l’ausilio della commissione di studio interna, ha pensato e disegnato i nuovi gradi del Corpo.A D’Andrea si deve anche il varo degli stemmi di Arma dei Carabinieri, Corazzieri, Marina militare, Esercito nonché dello stendardo presidenziale del Quirinale. L’11 luglio di 167 anni fa nasceva il Corpo delle Guardie di Pubblica sicurezza, la forza di polizia civile italiana.