CRONACA AGGIORNATA OGNI ORA

Condividi:

Pubblicato il 14/07/2019

PRESENTA UN LIBRO CHE PARLA DEGLI STUPRI MAROCCHINI ALLEATI. TENTANO DI BRUCIARGLI L’AUTO

CRIMINI DI GUERRA IMPUNITI: Le marocchinate ovvero le migliaia di stupri di guerra compiuti ai danni delle donne italia ne nel 1943-1944.


LATINA- C’è stato un tentativo di intimidazione ai danni del Presidente dell’associazione nazionale vittime delle marocchinate, Emiliano Ciotti (nella foto, a destra, con il sindaco di Castelforte(LT) Gianvatlo Cardillo).
Venerdì 12 luglio mentre era impegnato nella presentazione del suo libro dal titolo “Le Marocchinate, cronaca di uno stupro annunciato”, a Castelforte (LT), ignoti hanno cosparso di olio una delle ruote della sua vettura e hanno tentato di incendiarla utilizzando del combustibile solido a base di kerosene.

“Oggi sono stato alla Questura di Latina – ha detto Ciotti – e ho presentato regolare denuncia dell’accaduto.
Questo ennesimo atto scellerato non ci ferma – conclude Ciotti – proseguiamo nella nostra opera di informazione sulla vergogna delle marocchinate, stupri di guerra compiuti ai danni delle donne italiane nel 1943-1944.”

Già nel febbraio e nell’aprile scorsi rinvenne scritte minacciose sulla sua autovettura e nelle vicinanze dell’abitazione e una busta, contenente una cartuccia a salve e un foglio di minacce scritto in francese, venne recapitata al suo posto di lavoro.