CRONACA AGGIORNATA OGNI ORA

Condividi:

Pubblicato il 22/03/2020

SPAGNA: I RIPIEGATORI PARACADUTISTI PRODUCONO MASCHERINE


recensione di Antonello Gallisai


Spagna emergenza corona virus
I paracadutisti militari realizzano mascherine

Il personale militare della base aerea di Alcantarilla produce mezzo migliaio di mascherine al giorno nella sala di ripiegamento della Scuola di paracadutismo militare.
Il ruolo dell’esercito durante lo stato di allarme decretato il 14 marzo è fondamentale. Dal controllo delle strade affinché venga eseguito l’ordine di isolamento, aiutando la polizia e la guardia civile, collaborando con il personale sanitario per controllare determinati focolai, specialmente nelle residenze, disinfettando gli spazi, cucendo mascherine.
La mancanza di materiale sanitario è uno dei problemi principali nella crisi sanitaria che stiamo vivendo, poiché il personale ospedaliero deve avere un’adeguata protezione ai per evitare il contagio. Di fronte a questa situazione, molti gruppi hanno iniziato attivita per aumentare la produzione. Tra questi i paracadutisti militari.
Il personale militare della base aerea di Alcantarilla (Murcia) produce mezzo migliaio di mascherine al giorno nella sala di ripiegamento della Scuola di paracadutismo militare da sabato per proteggere i sanitari dal virus, secondo quanto indicato dall’Aeronautica nel suo resoconto ufficiale di Twitter. paracadutisti i stessi hanno visto le immagini sui loro account sui social media, tagliando tessuti bianchi con forbici e macchine Singer, cucendo con precisione le pieghe, una volta fatto tutto il lavoro, distribuendo le maschere ai centri sanitari che le richiedono. Nel comunicato i paracadutisti scrivono ” oggi sarte, ieri oggi e domani paracadutisti per la Spagna”


IL VIDEO