CRONACA AGGIORNATA OGNI ORA

Condividi:

Pubblicato il 21/05/2014

STRADE SICURE: BRAVO IL 32mo REGGIMENTO CARRI

di Nunzio De Pinto

NAPOLI Il 32mo ReggimentoCarri di Tauriano (PN), responsabile del Raggruppamento “Campania” nell’ambito dell’Operazione “Strade Sicure”, agli ordini del Colonnello Nicola Gorgoglione, a più di un mese dall’inizio delle attività operative sulle territorialità di Napoli e Caserta con presidi fissi e pattuglie mobili, ha fatto registrare un bilancio molto positivo.

In questo mese e mezzo sono state svolte, in concorso alle Forze dell’Ordine, più di 1.900 pattuglie, controllate oltre 2.500 persone di cui 7 sono state arrestate, controllati più di 1.700 veicoli, contestate oltre 85 violazioni del codice della strada e sequestrati più di 30 automezzi. A questi dati si aggiungono gli interventi per i numerosi incidenti stradali in cui è necessario soccorrere il personale civile coinvolto e ripristinare i criteri di sicurezza per gestire la viabilità. Proprio nei giorni scorsi, presso il presidio fisso di uno dei siti del centro storico di Napoli, i carristi sono intervenuti prontamente per evitare ulteriori danni ad un conducente di uno scooter, coinvolto in un incidente con un’automobile, gestendo il traffico, sempre intenso all’interno della città, e permettendo ai sanitari d’intervenire in tempi brevi. Questi risultati sono la conferma della professionalità del personale dell’Esercito Italiano e, nella fattispecie, del 32° Reggimento Carri e di tutti gli assetti ricevuti in rinforzo da altre unità; in particolare, l’elevato livello di addestramento e di esperienza operativa, permette di collaborare con le Forze dell’Ordine in grande sintonia al fine di garantire più sicurezza e contrastare la criminalità. Per questo motivo, l’estensione dei pattugliamenti nei settori dell’area denominata “Terra dei Fuochi”, ha fatto registrare un impatto positivo e riscontri favorevoli tra i cittadini comuni, permettendo di segnare una progressiva riduzione dei reati ambientali (abbandono/sversamento dei rifiuti e roghi). Gli uomini e le donne dell’Esercito operano tra le province di Napoli e di Caserta in un’area vasta circa 200 km quadrati, coordinati dal 2° Comando Forze di Difesa, comando che gestisce l’operazione “Strade Sicure” da Roma a Lampedusa.

Articoli correlati