ADDESTRAMENTO

Condividi:

Pubblicato il 09/08/2017

TEAM FOLGORE: LANCIO SULLE COLLINE PARMENSI – 16 AGOSTO GIORNO DI SAN ROCCO –

teamfolgore.parma13
PARMA- Il Team Folgore, da qualche anno, celebra con un lancio sulla collina di Cazzola la giornata del patrono di questa piccola, verde e bella frazione di Traversetolo di Parma.
( La foto sopra è stata scattata il 16 Agosto 2016. Con loro anche il Leone di El Alamein Mario Guerra, ndr).
La tradizione continuerà anche quest’anno, il 16 di Agosto, con la Santa messa alle 11 ed il lancio alle 12.


STORIA E LUOGHI ANTICHI – DEVOZIONE “MODERNA”
Quella di San Rocco è una assai antica devozione dei “Cazzolesi”in onore del “Santo con il cane”, che morì il 16 agosto del 1377 ( alcune fonti parlano invece di un anno tra il 1376 ed il 1379).
San Rocco viene raffigurato sempre con l’animale che lo nutrì quando si ammalò di peste a Voghera, mentre rientrava a Montpellier, dove era nato.
La parrocchia di Cazzola, che invocò la sua protezione nei secoli passati , era tenuta fino al 2016 da Don Celeste , scomparso in Febbraio 2017 a 102 anni. Don Celeste aveva donato ai paracadutisti il drappo mariano del 1904 che li accompagna da 16 anni e che vedete nella foto,
La chiesa della Frazione risale al 1510 , mentre la Maestà dedicata alla Santa Vergine poco distante è citata sin dal 1300. L’area è in territorio matildico, verde e bella.
Ci sono quindi tanti motivi per ritrovarsi quel giorno: chi ama gli animali, chi è afflitto da malattie gravose o chi vuole assaporare il gusto una “festa” all’antica, sobria fatta da gente che ama il suo borgo. Don Andrea Avanzini ci prega di invitare tutti coloro che possono, ad assistere alla Santa Messa e al successivo brindisi.
I paracadutisti porteranno dal cielo quel drappo e l’effige del Santo.
Appuntamento alle ore 11 alla chiesa di CAZZOLA per assistere alla Santa Messa, al lancio successivo e per brindare in compagnia.
Ognuno porti qualcosa, se vuole.

ADUNATA DEI PARACADUTISTI
I paracadutisti che leggono questo messaggio sono invitati. A terra troveranno anche un manipolo di paracadutisti della Folgore in congedo di Traversetolo