ADDESTRAMENTO

Condividi:

Pubblicato il 13/07/2019

TEAM FOLGORE PARACADUTISTI PROTEZIONE CIVILE: 26-27-29 LUGLIO DUE SEMINARI ED AVIORIFORNIMENTO MILITARE AL TEAM

PARMA- 26-27-29 LUGLIO -ANPDI-TEAM FOLGORE PROTEZIONE CIVILE E -BRIGATA FOLGORE  daranno luogo a due seminari tecnici ed un  aviorifornimento di materiali del Team   alle sue squadre  ad   Altopascio.  che  che sarà il baricentro di una simulazione di un grave evento che  ha richiesto  l’intervento  rapidissimo del Team e della Folgore da parte della protezione civile.

I seminari aumenteranno le conoscenze  degli operatiri del team , delle nozioni tecn iche di pattuglia guida, di aviorifornimento e gestione dei carichi  in arrivo.  Le lezioni saranno  tenute da istruttori  della Folgore  e  si terranno all’interno del Centro di Addestramento di Paracadutismo di Pisa, dove il Team sarà ospitato  per  i giorni necessari.

Il programma  ha come obiettivo la  sincronizzazione delle conoscenze tecniche del Team Folgore paracadutisti protezione civile con quelle della Brigata Folgore, in un comune progetto di protezione civile avanzata, includendo anche la sicurezza in zona lancio.

Lo scopo del Team è quello di diventre conoscitori di area   riconosciuti e con qualità tecniche certificate, per  operare in emergenze e successivamente assistere le attività della Folgore negli  aviolanci e/o aviorifornimenti pianificati dalla protezione civile nazionale in supporto alle  popolazioni isolate   in luoghi anche impervi, in seguito  a  calamità.
Dopo i primi pareri favorevoli,  è  in corso la richiesta di nulla osta per uso del notam militare per consentire ad una o due squadre del Team di lanciarsi in caduta libera  sulla stessa zona  dove averrà  l’aviorifornimento, allo scopo di rendere più veritiere le condizioni di impiego, che, in caso di evento , consistono in :

1.lancio della pattuglia guida esplorante del Team in  luoghi colpiti

2. incontro con i conoscitori di area del Team

3. predisposzione della zona per aviorifornimento , comunicazione dei bollettini

4. ricezione, scondizionamento e custodia dei materiali di  prima bì necessità, custodia dei maeriali di aviolancio, ricognizione profonda con  moto e quad avioriforniti, montaggio di una tenda gonfiabila aviolanciata che fungerà da posto comando  e zona “triage”

5. inizio di invio di rapporti detagliati ai centri di controllo dell’evento ,  sullo stato dei luoghi nel raggio assegnato.


SOTTO : LE IMMAGINI DI UNA PRECEDENTE PROVA GENERALE DI CONDIZIONAMENTO DEI CARICHI