CRONACA AGGIORNATA OGNI ORA

Condividi:

Pubblicato il 27/05/2018

TORNA SUL MERCATO LA MOTO DEI PARACADUTISTI INGLESI

royal-enfield-classic-500-pegasus-edition_9

Flying Flea fu una moto rivoluzionaria nel corso della Seconda Guerra Mondiale e oggi rivive grazie all’omaggio di Royal Enfield.

Si trattava di una moto con un motore da 125 cc, con impiego civile, primi anni ’30. Durante la seconda guerra mondiale fu la prima moto “paracadutata” al seguito degli inglesi. Gli ufficiali dell’aviazione inglese dopo tentativi con le biciclette pensarono alla Flying Flea.
La Royal Enfield venne scelta per la leggerezza, i suoi 65 kmt/h e le dimensioni. Fu tra i mezzi usati il 6 giugno 44, durante lo sbarco in Normandia. Dopo la guerra fu prodotta fino agli anni ’60.

Royal Enfield rilancia ora Flying Flea Classic 500 Pegasus Edition in collaborazione con l’esercito inglese. Il modello ha come base la Royal Enfield Classic 500. Il nome deriva dalla divisione dei paracadutisti inglesi, la Pegasus appunto. Le differenze sono i dettagli unici: la livrea è verde militare, con impresso il logo Pegasus e il matricola sul serbatoio, come ce l’aveva la Flying Flea. Ha una striscia gialla sul basamento del motore che indica il centro della massa,per caricare correttamente la moto sugli aerei, le manopole in pelle marrone, cinturino in pelle e fibbie in ottone sul filtro dell’aria, è dotata di pedale di avviamento e deò faro tondo come le moto dell’epoca. Il logo della divisione dei paracadutisti è presente anche sulle borse di tela laterali e su altri accessori dedicati a questa edizione limitata. La Classic 500 Pegasus Edition verrà infatti prodotta solo in 1000 esemplari, destinati al mercato indiano ed europeo, ad un prezzo di 4.999 sterline.