CRONACA AGGIORNATA OGNI ORA

Condividi:

Pubblicato il 05/02/2020

AGGRESSIONI AL PERSONALE : ANCHE IL SINDACATO DEI SANITARI CAMPANIA CHIEDE LA CONVENZIONE CON LE ASSOCIAZIONI D’ARMA

Per arginare le aggressioni al personale sanitario e di quello in servizio a bordo di Ambulanza, la Segreteria della Confederazione Cisas ritiene che si possa “affiancare ai vari Servizi Sanitari qualche volontario delle varie Associazioni di Arma in congedo, come Associazione Carabinieri, Associazione Bersaglieri, Associazione Paracadutisti, Associazione Guardia di Finanza, Associazione Polizia per meglio garantire un servizio essenziale, più celere e senza pericoli di aggressione”.

La Cisas si riferisce alle convenzioni già stipulate in altre province, tra Ordine dei Medici, ASL e le varie Associazioni Locali. Come riferiscono nel comunicato, spesso le sedi di di guardia medica sono isolate e senza sicurezza, specie durante l’orario notturno. Per di gestire situazioni particolari. In attesa del ripristino dei posti fissi della Polizia di Stato all’interno degli ospedali e di altri provvedimenti per il personale che si muove all’esterno delle strutture ospedaliere, la Cisas chiede alla Regione Campania di esaminare la possibilità di una convenzione con le varie Associazioni di Arma presenti sul territorio regionale, per presidiare i Pronto Soccorso e le Sedi Continuità Assistenziale.

Leggi anche