CRONACA AGGIORNATA OGNI ORA

Condividi:

Pubblicato il 14/01/2022

BERETTA SCORPIO PER I TIRATORI DELL’ESERCITO ITAIANO


recensione di Antonello Gallisai


L’esercito italiano acquista ulteriori fucili da cecchino Beretta “Scorpio”
Il fucile è già utilizzato da diverse unità dell’esercito italiano e l’intenzione ora è di equipaggiare anche unità regolari con questo fucile da cecchino

L’esercito italiano ha deciso di acquistare centinaia di nuovi fucili da cecchino Scorpio realizzati da Victrix Armaments (una sussidiaria di Beretta Defence Group), che verranno inizialmente utilizzati insieme al fucile da cecchino Sako TRG42 e successivamente li sostituiranno.
Il sito spagnolo Defensa.com riporta che il fucile è già nelle mani di diversi reparti dell’esercito italiano, come i paracadutisti, l’unità alpina, l’unità di combattimento anfibio Lagunari e il commando della marina italiana (Gruppo operativo Incursori). L’intenzione ora è di equipaggiare anche le unità normali con questi fucili da cecchino
L’Esercito ha optato per la variante adattata al popolare calibro 338 (8,6x70mm) in grado di neutralizzare bersagli umani a distanze di circa due chilometri, o anche oltre.
Lo Scorpio incorpora un nuovo chassis modulare che include ancoraggi nella parte anteriore per posizionare gli accessori e che nella parte superiore ha una guida in cui fissare mirini ottici diurni e notturni complementari o termici.
La sua impugnatura a pistola, dove è assicurata la mano del tiratore mentre aspetta di aprire il fuoco, è particolarmente verticale per renderlo più comodo, e il calcio, che è pieghevole per ridurre l’ingombro, ha un guanciale e un calciolo posteriore regolabili e un piccolo mono piede che aiuta a stabilizzare il tutto.
Il modello per la ‘esercito italiano ha una canna da 26″ anche se non è escluso che possa arrivare anche un modello più compatto con una canna da 22″. Senza il cannocchiale e le cartucce nei caricatori che contengono sette colpi, pesa circa 6,4 ​​chilogrammi.
È abbastanza compatto con il calcio piegato per facilitarne il trasporto in tutti i tipi di condizioni e scenari , è possibile collegare anche un soppressore sonoro. È stato richiesto che vengano forniti con cannocchiali Steiner 5-25x56mm, anche se è probabile che possa essere scelto un altro modello della stessa casa tedesca, (anch’esso parte del gruppo Beretta).

Leggi anche