CRONACA AGGIORNATA OGNI ORA

Condividi:

Pubblicato il 26/09/2018

BRACCIANO: GLI ARTIGLIERI PARACADUTISTI DONANO UNA GRANDE QUANTITA’ DI SANGUE

paracadusti-donano-il-sangue3
sopra. Il comandante delgli artiglieri Paracadutisti  ,colonnelo Bruschi, col Sindaco di Bracciano, dr Tondinelli

BRACCIANO ( Roma) –Ieri mattina i “Diavoli Gialli” del 185º Reggimento Artiglieria Paracadutisti “Folgore”, assieme a una rappresentanza del Comando Artiglieria, hanno effettuato una donazione di sangue presso le emoteche mobili della Regione Lazio dislocate all’interno della Piazza Comunale di Bracciano.

Oltre 60 gli artiglieri con il basco amaranto insieme a quelli del Comando Artiglieria che hanno spontaneamente effettuato la donazione, a seguito di richiesta delle autorità sanitarie locali, riuscendo così a raccogliere circa 25 litri complessivi di fluido ematico. Le donazioni sono state raccolte da personale medico del centro trasfusionale dell’ospedale San Filippo Neri, coordinato dal Dott. Pietro Salvetti e coadiuvato dai volontari del Comitato di Sabatino.

Il Comandante del Reggimento, Colonnello Mauro Bruschi, primo tra i donatori, rivolgendosi al rappresentante della struttura ospedaliera, ha voluto sottolineare il profondo senso civico espresso dai propri paracadutisti, che con un “piccolo normale gesto di solidarietà che costa poco a chi lo fa ma significa tantissimo per chi lo riceve” , cercano di contribuire sempre alla salvaguardia della “vita” umana.

Il Sindaco di Bracciano, Dottor Armando Tondinelli, intervenuto durante l’attività, ha rivolto parole di compiacimento per il nobile gesto compiuto dai donatori in divisa, che conferma l’impegno senza soluzione di continuità nel campo sociale dei paracadutisti e degli artiglieri.

Il 185º Reggimento Artiglieria Paracadutisti “Folgore”, ricostituito nella sede di Bracciano il 01 luglio 2013, quale Unità di supporto di Fuoco della Brigata Paracadutisti, assieme al Comando Artiglieria consolidano così il legame con le Istituzioni Civili del territorio, promuovendo iniziative di carattere sociale in favore delle categorie più deboli e ribadendo ancora una volta il proprio motto “come Folgore sempre e Dovunque” al servizio del Paese.

Leggi anche