Stampa

OPINIONI

Per motivi tecnici stiamo "trasportando" gli articoli provenienti dal database di congedatifolgore.com sulla versione attuale www.congedatifolgore.com/it , perchè nell'altro indirizzo presentano alcuni difetti di caratteri tipografici , causati dal "linguaggio" dal vecchio server. Non chiedeteci perchè: misteri di internet. Non tutti i mali vengono per nuocere, però: nel poderoso archivio del sito, c'è un bell'articolo sui savoia scritto dal Dente Avvelenato. Come sapete , alcuni… continua a leggere
CAPPUCCETTO VERDE E I SETTE NANI

Pubblicato il 11/05/2020

il Dente Avvelenato Il rientro a casa della ennesima riscattata d'oro è stato - dicono- "un bel lavoro di intelligence", dall'inglese intelligenza,  ma anche , dico io, un bel lavoro dell'intermediario che ha incassato 200mila dollari ( o euro?) e -sembra- un lavoretto con i fiocchi dei servizi turchi ( ma cosa c'entrano i Turchi in Somalia?) . Ma senza di noi,  con la valigetta… continua a leggere
di Corrado Corradi Suoni la sveglia per la Chiesa! Quando il covid-19 sarà passato scopriremo sulla nostra pelle cosa sarà rimasto del nostro tessuto sociale… in parte cominciamo ad averne sentore adesso in vista della seconda fase del confinamento… confusione e promesse disattese o onorate solo in parte e in ritardo. La paghetta di 600 euro, elevata poi a 800, lascia capire che il fondo… continua a leggere
di Corrado Corradi Il covid-19 ha fatto il suo mestiere di virus: è stato virulento. Ma la responsabilità di questa situazione che si sta deteriorando con una dinamica da valanga polverosa (quella che ha il suo “fuoco” proiettato più avanti rispetto al suo fronte), ce l’ha questo governo che, al contrario del virus, il suo mestiere non ha saputo farlo perché non ha saputo né… continua a leggere
di Corrado Corradi Non ci vuole un acume particolarmente sviluppato per capire che siamo sull’orlo della bancarotta e, peggio ancora, su quello della protesta sociale ai limiti della rivolta. Il tessuto istituzionale é deteriorato da contrapposizioni stile i capponi de «I promessi sposi» che si beccano a vicenda mentre comunque stanno andando verso la pentola… basti pensare a: • Un governo che va avanti a… continua a leggere
di Walter Amatobene ROMA- Il direttore Sallustri ( Il Giornale) , ha definito il discorso di bellicapelli del 26 Aprile, una supercazzola. Facile "sparare" sulla crocerossa ed infierire,facile fare il disfattista, ho pensato, e allora ho voluto essere obiettivo: ho fatto da cavia per vedere se almeno sui soldi alle piccole e medie imprese, ci fosse qualcosa che mi era sfuggito. Baasta fare i disfattisti!… continua a leggere
LA GIORNATA DEI VINTI

Pubblicato il 24/04/2020

LA GIORNATA DEI VINTI Il Dente Avvelenato 25 Aprile. Anche quest’anno, come tutti gli anni vedo scorrere i filmati dell’ingresso delle truppe americane inglesi,indiane, nere e marocchine nelle città italiane. Devo esser sincero: non mi sarebbe piaciuto essere nazista, né avrei seguito le campagne di invasione di Hitler. Mi ripugnano i gerarchetti ladruncoli e violenti che hanno guastato quel buono che c'era della nuova organizzazione… continua a leggere
IL 25 APRILE DEGLI SCONFITTI

Pubblicato il 24/04/2020

il Dente Avvelenato “L’ho alzato da terra venti centimetri. L’elmetto-padella è ruzzolato via. Dovevate vedere il faccione paonazzo di quel “liberatore” che si voltava verso di me sanguinante, dopo avermi offeso durante lo sbarco dei prigionieri non collaborazionisti( che tornavano dopo due anni aggiuntivi di prigionia,nel 1947,ndr) Era il mese di Aprile. Il treno era in partenza. Il mio braccio destro faceva un gesto inequivocabile… continua a leggere
recensione di Walter Amatobene Welcome to the Liberators. From the Gothic Line to the Po Valley (Lecce-Brescia, Pensa Multimedia, 4 volumi, 2016-2018) è il nome di una raccolta di 4 libri che dà una idea più obbiettiva della complessiva vicenda della "liberazione" dell'Italia nel 1944 e 1945 . L'Autore Gianni Donno, descrive le battaglie sulla Linea Gotica nel settembre-ottobre 1944 e quelle nell'aprile successivo con… continua a leggere
sopra Lena Yokohama, violinista giapponese, che ha suonato per l' Ospedale di Cremona da un terrazza. Lo ha fatto senza clamori, in solitudine. Era un pezzo di Ennio Moricone. E' stato un gesto nobile, austero, elegante, che stride fortemente con il chiasso di certi nostri autori il Dente Avvelenato Cantanti in astinenza di click, oppure annoiati dalle giornate passate nei loro attici in centro, o… continua a leggere