CRONACA AGGIORNATA OGNI ORA

Condividi:

Pubblicato il 28/07/2022

DIFESA: 21,5 MILIARDI NEL 2022

Il Documento programmatico triennale firmato dal ministro Lorenzo Guerini indica la spesa militare del 2022 in 18 miliardi, più i fondi del Ministero della economia; complessivamente saranno 21 miliardi e mezzo i fondi disponibili.
Nel documento viene citato anche il Tempest, aereo da combattimento realizzato con la Gran Bretagna e la Svezia che avrà uno stanziamento di 200 milioni in più.

I veicoli corazzati avranno uno stanziamento di 3,74 miliardi in tredici anni. Le risorse serviranno pure per gli studi del nuovo carro armato europeo.

La brigata San Marco della Marina e i Lagunari dell’Esercito godranno di
stanziamenti per rinforzarne la capacità di proiezione , con 1.200 milioni per due navi anfibie . Seguono le quote annuali per i sottomarini U-212 (510 milioni), gli intercettori Eurofighter (1,4 miliardi) e i caccia F35 (1.270 milioni).
Si sta programmando di avere “riserve strategiche” di munizioni : entro il 2032 saranno destinati 2,5 miliardi a questo capitolo. Le forze armate italiane potrebbero avere presto anche droni kamikaze, acquistati in piccola quantità per le forze speciali.

Nelle 256 pagine del Documento si elenca anche una lista di strumenti che vengono ritenuti necessari dagli Stati maggiori ma non sono ancora coperti da finanziamenti.

Leggi anche