CRONACA AGGIORNATA OGNI ORA

Condividi:

Pubblicato il 22/02/2024

GORIZIA – MOSTRA DI TULLIO CRALI UN PADRE DEL FUTURISMO- SUO IL QUADRO “DANZA DEI PARACADUTISI”

Museo di Santa Chiara – Gorizia – dall’11 Aprile rassegna su Tullio Crali, pittore futurista
atleta e dei suoi colleghi del futurismo Giuliano



L’iniziativa è incentrata su un Padre del Futurismo ma spazia anche su altri Autori . Ci saranno sezioni sullo sport , che Crali ha praticato nella corsa , partecipando ai campionati italiani. Non tutti sanno che aveva esposto alla mostra d’arte sportiva organizzata a Berlino nel 1936, in occasione delle Olimpiadi.
Crali’artista nutriva ammirazione e passione per le Frecce Tricolori, che gli ispirarono alcuni quadri. e poi l’aeropittura, che vede in Crali uno degli artisti di riferimento a livello internazionale.
96 dipinti, uno dei quali merita di essere visto: ‘Battaglia danzata di paracadutisti’, datato 1942, oggi negli uffici del presidente della Regione Veneto Luca Zaia. ( foto in alto)
A Santa Chiara ci saranno poi 36 disegni, tra cui ritratti di altri futuristi italiani a cominciare da Giacomo Balla.
Completano il percorso cartelloni pubblicitari, bozzetti di moda, scenografie teatrali (che Crali definiva scenotecniche), progetti di architettura, le cosiddette ‘sassintesi’, singolari creazioni di pietra, e una ventina di cataloghi di mostre e libri.
Classe 1910, nato nei territori ora montenegrini Crali si stabilì a Gorizia con la Famiglia nel 1922. Visse nel capoluogo isontino fino al 1946 poi emigrò in Piemonte , a Parigi e a Il Cairo. Tornò a Milano dove è morto nel 2000.

Leggi anche