CRONACA AGGIORNATA OGNI ORA

Condividi:

Pubblicato il 27/09/2021

I MARINES CONSENTONO IL TURBANTE AD UN SOLDATO SIKH

Dopo 246 anni di storia del corpo ,i Marines consentiranno ad un soldato indiano di religione Sikh di indossare il turbante, ovvero di derogare alla rigida uniformità richesta ai suoi Soldati.
Il tenente Sukhbir Toor, 26 anni , ha rischiato la promozione a capitano, battendosi per esibire il suo simbolo religioso. Ci sono altre forze armate Usa e di altri Paesi come Regno Unito, Canada e Australia che già consentono il turbante, lo hijab o le pettinature afro. Oltre cento Sikh restano servizio nell’esercito americano indossando il turbante e una folta barba. La rigorosa uniformità dei Marines , che è il simbolo di un legame e di uno spirito di corpo , è stata interrotta.
Il primo precedente di deroga alla uniformità delle forze armate americane risale al 1981, quando un rabbino ortodosso che prestava servizio nell’aeronautica militare fece causa al servizio per il diritto di indossare il tradizionale zucchetto mentre era in uniforme. Nel corso del tempo i simboli religiosi hanno preso lentamente piede e sono stati ritenuti non lesivi delle capacità di combattimento. Ci viene da pensare a cosa accadrà quando un musulmano ed un ebreo ortodosso dovranno combattere fianco a fianco, magari in medio oriente.

Leggi anche