CRONACA AGGIORNATA OGNI ORA

Condividi:

Pubblicato il 16/03/2021

IL CORRIERE DELLA SERA PARLA DEL PROGETTO EL ALAMEIN E DELLA AVANZATA DELLA NEW EL ALAMEIN

Un articolo del Corriere della Sera parla dell’avanzata di tangenziali e urbanizzazione che hanno invaso parte del deserto, attraversando aree della Battaglia, come quota 105.
La New Alamein, ovvero la metropoli di due milioni di abitanti voluta dal governo egiziano, assomiglierà ad una Sharm el Sheikh o Marsa Matruh moderne,con una quindicina di grattacieli, tre università, centri commerciali, un teatro romano, un polo della cultura, edifici governativi. Sarà la residenza di chi lavora nello Stato e negli impianti petroliferi di Qattara.

Ecco cosa scrive il Corriere della Sera del 16 marzo 2021, parlando del lavoro svolto dal Progetto El Alamein, dal nostro giornale e dall’ANPDI . L’articolo è arricchito da una foto di una missione davanti ad uno degli 82 cippi posizionati nel deserto dai paracadutisti delle 20 missioni

Se di quel teatro di battaglia conserviamo cimeli, posizionamento e memoria di tutte le postazioni — circa 30.000 buche, tra quelle dell’Asse e degli Alleati — molto, se non tutto, lo si deve a un colossale progetto di monitoraggio— dal nome di «Progetto El Alamein» — portato avanti negli ultimi anni da un gruppo di ricercatori e volontari, 300 in tutto, che ruota attorno all’Università di Padova, alla Società italiana di geografia e geologia militare e diverse associazioni, tra cui la «Congedati della Folgore» ( intende parlare di www.congedatiofolgore.com, ndr) e la «paracadutisti d’Italia» ( ANPD’I, ndr) . In venti missioni hanno ricostruito tutte le fasi della battaglia, recuperando una mole d’informazione richiesta anche dagli storici inglesi. Il gruppo vede tra i suoi leader Aldino Bondesan, docente di Geomorfologia all’Università di Padova e autore di diversi apprezzati saggi. Il professore ha letteralmente fatto parlare la storia riuscendo addirittura a riportare, tanti decenni dopo, un reduce della Folgore nella stessa buca in cui aveva combattuto e cercato di fermare i tank inglesi.

Leggi anche