CRONACA AGGIORNATA OGNI ORA

Condividi:

Pubblicato il 18/08/2016

LA “ROCCIA SQUALO” BELLIERE A TERAMO A FERRAGOSTO

TERAMO. E’ passata anche per Teramo la lunga marcia di Alessandro Bellière., alpino paracadutista di 83 anni

 

TERAMO. ieri ha fatto tappa in città lungo il percorso che a piedi lo sta portando in Sicilia. Ad accoglierlo in municipio sono stati il sindaco Maurizio Brucchi e l’assessore alle politiche sociali Eva Guardiani .

Belliere ogni volta ricorda i  significati i racchiusi nel suo gesto: amore per lo sport, tenacia, impegno, lo stile di vita sano e l’unità tra Nord e Sud.

Bellière ha già coperto a piedi quattromila dei seimila chilometri che lo porteranno a toccare 110 province italiane. Partito il 1° aprile, ha raggiunto finora i capoluoghi di Valle d’Aosta, Piemonte, Veneto, Lombardia, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Emilia Romagna, Toscana, Sardegna, Marche e Umbria, dove ha incontrato amministratori locali, scolaresche, gruppi sportivi, alpini e anziani.

Dal sindaco e dall’assessore Guardiani, oltre ai complimenti, Bellière ha ricevuto in gagliardetto ricordo della città. Dopo l’incontro con gli amministratori, il podista ha trascorso la notte in albergo e oggi riprenderà il cammino. Il suo percorso, che si snoda lungo la dorsale appenninica, terminerà a Trapani il 24 ottobre, giorno in cui festeggerà l’83esimo compleanno. Bellière nel recente passato è stato protagonista di due sfide analoghe a quella in corso che prevede una durata complessiva di sette mesi. La prim risale al 2013 ed è stata caratterizzata da una camminata da Ispica, il comune più a nord d’Italia, a Porto Palo, quello più a sud. Nel 2014, invece, il podista ha compiuto il periplo del territorio nazionale, Sardegna e Sicilia comprese.

Leggi anche

Scrivi a webmaster@congedatifolgore.com per chiedere una copia gratuita di questo testo o immagine