CRONACA AGGIORNATA OGNI ORA

Condividi:

Pubblicato il 21/07/2022

MUORE UN BASE JUMPER SUL MONTE BIANCO

Un base jumper è morto questa mattina dopo un lancio con la tuta alare dal versante italiano del Monte Bianco. In base alle prime informazioni pervenute, si tratterebbe di uno straniero , il cui corpo è stato individuato sul ghiacciaio del Freney, a circa 2.600 di quota.

Il Soccorso alpino valdostano insieme al Soccorso alpino della guardia di finanza di Entrèves hanno recuperato la salma , che è stata portata alla camera mortuaria di Courmayeur, a disposizione dell’autorità giudiziaria.
Due giovani, che sembra parlassero spagnolo, verso le 7 di questa mattina, giovedì 21 luglio, hanno raggiunto il rifugio Monzino, a quota 2.561 metri, in Val Veny. Ai gestori della struttura hanno spiegato di voler scalare l’Aiguille Croux, vetta di 3.251 metri, per poi lanciarsi nel vuoto con la tuta alare
Nel 2016 a Chamonix, sull’altro versante del Monte Bianco, quello francese, era stata vietata la disciplina in seguito all’ennesimo incidente mortale che si era verificato, durante il quale un paracadutista russo si era schiantato contro una abitazione disabitata.

Leggi anche