CRONACA AGGIORNATA OGNI ORA

Condividi:

Pubblicato il 03/12/2021

OPERAZIONE LINCE-CIVETTA- INTELLIGENCE – LA BRIGATA INFORMAZIONI TATTICHE COMANDATA DAL GENERALE DI BRIGATA ACQ OBJ MAURIZIO FRONDA IN ADDESTRAMENTO


​Si è conclusa nei giorni scorsi l’esercitazione “Lince-Civetta 2021” organizzata dalla Brigata Informazioni Tattiche dell’Esercito, comandata dal generale paracadutista acq. obj Maurizio Fronda, dove sono state schierate tutte le unità specialistiche all’interno di un unico addestramento complesso, alla presenza del Sottocapo di Stato Maggiore dell’Esercito, Generale di Corpo d’Armata Gaetano Zauner.


Una aliquota era schierata all’interno della Caserma “Santa Barbara” di Anzio, la seconda presso la Caserma “Simone Simoni” di Sora (FR) e nelle aree addestrative a essa limitrofe-.
La operazione denominata Lince-Civetta 2021 ha schierato 150 militari in tutte le attività di intelligence attraverso l’utilizzo di software e hardware analoghi a quelli presenti negli scenari operativi.

Il loro compito era di agire a supporto informativo delle Grandi Unità da combattimento, garantendo al contempo una gestione sinergica e centralizzata della componente intelligence a livello tattico.
Il 41° Reggimento IMINT, del 33° Reggimento di guerra elettronica, Il 13° Reggimento HUMINT e di due elementi di staff del Reggimento “Savoia Cavalleria” (3°) della Brigata paracadutisti Folgore, sono stati inseruiti nella Task Force Informazioni Tattiche in un contesto realistico possibile e sincronizzato con il mvimento dul terreno dell’unità di manovra, con scenari e simulazioni svoltisi in ambiente diurno e notturno, e con collegamenti di comando e controllo e satellitari garantiti dal 7° Reggimento Trasmissioni.


Avere pieno controllo delle informazioni è una componente operativa che si avvale di tutti gli strumenti per la raccolta, l’elaborazione e l’integrazione dei dati informativi acquisiti, a beneficio dei comandanti per avere piena comprensione dello scenario in cui è chiamato a operare.

Alla brigata Informazioni Tattiche è stato richiesto di dare una dimostrazione anche della attività elettromagnetica , sia amica che ostile, alla quale hanno preso parte il Reparto Supporto Operativo alla Guerra Elettronica (Re.S.O.G.E.) della Brigata Informazioni Tattiche, il Reparto Sicurezza Cibernetica (RSC) del Comando Trasmissioni, il Centro di Eccellenza Counter Mini/Micro APR del Comando Artiglieria Controaerei, con il supporto specialistico del 41° Reggimento IMINT e del 33° Reggimento EW relativamente alle competenze nell’impiego tattico dei droni e della guerra elettronica.

Leggi anche