CRONACA AGGIORNATA OGNI ORA

Condividi:

Pubblicato il 24/11/2015

PARACADUTISTI, LAGUNARI E ALPINI A ROMA

​Dalla mattinata di ieri , pattuglie fluviali sul fiume Tevere e l’impiego di unità cinofile presso i principali nodi di scambio ferroviari della Capitale implementano il dispositivo del Raggruppamento “Lazio, Umbria e Abruzzo” impiegato nell’Operazione “Strade Sicure”, a guida Brigata “Granatieri di Sardegna”.

Gli specialisti forniti dal Reggimento Lagunari “Serenissima” e dal Gruppo cinofilo di Grosseto, posti alle dipendenze del reggimento Lancieri di Montebello, concorrono così a migliorare il livello di controllo delle aree nelle quali, risulta normalmente più difficoltoso riuscire nella prevenzione di fenomeni di criminalità. ​​

Il nuovo dispositivo supera le 2000 unità e contribuisce a mantenere elevato il controllo presso stazioni delle metropolitane, nodi di scambio, aeroporti, ambasciate, residenze, istituti e Basiliche “Giubilari”.

A Roma sono impiegati granatieri, lancieri di Montebello, paracadutisti, lagunari, artiglieri, alpini, fanti, genieri, bersaglieri e unità cinofile.

lagunari.stradesicure

Leggi anche