CRONACA AGGIORNATA OGNI ORA

Condividi:

Pubblicato il 08/12/2023

PILOTI SVEDESI SI ADDESTRERANNO IN ITALIA

foto sopra:; credit Msgt. Billy Johnston, USAF –

recensione di Antonello Gallisai


La Svezia invierà 100 piloti militari in Italia per un addestramento avanzato. L’attività segue la firma di un accordo decennale , firmato il 4 dicembre tra il generale Luca Goretti, capo di stato maggiore dell’aeronautica italiana, e il maggiore generale svedese Jonas Wikman. Secondo l’accordo, per i prossimi dieci anni l’addestramento al volo di oltre 100 piloti si svolgerà in Italia. Il primo contingente arriverà in Gennaio 2024. Il percorso addestrativo si svilupperà nella prima fase presso la base aerea di Galatina a Lecce, mentre le fasi successive si terranno presso la Scuola Internazionale di Volo Addestramento (IFTS) in Sardegna. Il generale Luca Goretti ha sottolineato l’importanza di questo accordo per la sicurezza dei cieli europei. Ha dichiarato: “Trovarsi d’accordo e collaborare tra paesi è sempre produttivo. Lavorare con i colleghi svedesi rappresenterà un’opportunità di crescita per entrambi”.La Scuola Internazionale di Volo Addestramento (IFTS), frutto di una collaborazione tra l’Aeronautica Militare italiana e Leonardo, è una struttura di eccellenza che offre addestramento avanzato per i caccia militari. Utilizzando il sistema di addestramento integrato T-346, basato su una flotta di addestratori avanzati M-346, l’IFTS è in grado di simulare il volo di una vasta gamma di velivoli, compresi modelli di punta come l’F-35, l ‘L’Eurofighter e il Gripen.
La Svezia si unisce ad altre nazioni come Arabia Saudita, Qatar, Singapore, Giappone, Germania, Canada, Austria e Regno Unito nell’addestrare i propri piloti presso l’IFTS, questa collaborazione internazionale rafforza ulteriormente il ruolo chiave dell’Italia nell ‘offrire un addestramento avanzato e condiviso per i piloti militari.

.

Leggi anche