CRONACA AGGIORNATA OGNI ORA

Condividi:

Pubblicato il 05/12/2018

34 ETTARI DI CAMP DARBY RITORNANO SOTTO CONTROLLO ITALIANO

La fascia che da San Piero a Grado porta a Tirrenia della base militare di Camp Darby tornerà sotto controllo italiano, dopo settant’anni . Ci sarà pertanto un arretramento del “confine” della giurisdizione americana, liberando una vasta area dove potrebbero insediarsi reparti speciali italiani.

Si tratta di 34 ettari che il governo degli Stati Uniti ritorna al demanio militare nazionale, che potrebbe essere destinato, dicono voci informate, alla creazione di un centro di addestramento militare italiano , probabilmente forze speciali. Unico motivo di ritardo è il costo della riconversione, a carico nostro .
Gli USA hanno inserito l’area all’interno deL piano di ridimensionamento delle loro basi in europa ( European infrastructure consolidation), per ottenere risparmi di circa 500 milioni di dollari l’anno e la chiusura entro il 2021 di 15 basi in Europa, con una riduzione di 2.000 unità rispetto agli oltre 62.000 militari di stanza nel Vecchio Continente.

Il piano per Camp Darby deve concludersi entro l’autunno 2020 ( doveva essere entro il 31.12.19).