Stampa

CRONACA AGGIORNATA OGNI ORA

Parma- Un messaggio urgente del direttore tecnico nazionale , Alberto Benatti, ha temporaneamente sospeso la attività aviolancistica delle Scuole della Associazione Nazionale Paracadutisti d'Italia sul territorio nazionale, fino a nuova comunicazione. Il provvedimento si è reso necessario per approfondire le richieste dell'ENAC nei confronti della associazione nazionale paracadutisti d'Italia, che richiederebbe alle scuole di paracadutismo di quest'ultima, una certificazione di idoneità da parte dell'Ente Nazionale… continua a leggere
Pisa, venerdì 18 settembre 2020 Si è svolta questa mattina, nella Caserma “A. Bechi Luserna” di Pisa, alla presenza del Comandante della Brigata Paracadutisti "Folgore", Generale di Brigata Beniamino Vergori, la cerimonia di avvicendamento del Comandante del Reggimento Logistico "Folgore". Il Colonello Salvatore Pisciotta ha ceduto il comando dell'unità al Colonnello Guido Bulsei, dopo oltre tre anni di intense attività operative, logistiche e addestrative. Alla… continua a leggere
Personale del 183° reggimento consegue l’abilitazione all’uso del sistema E.S.T. alla 173rd Airborne Brigade di Vicenza Dal 14 al 17 settembre 2020 i paracadutisti del 183° reggimento Nembo hanno frequentato un corso sul sistema di simulazione Engagement Skill Trainer (E.S.T.) tenutosi a Vicenza nella Caserma Del Din in coordinamento con la 173rd Airborne Brigade. Nel suo impiego più semplice l’ E.S.T. appare come un simulatore… continua a leggere
Primo corso di formazione per operatori in interventi assistiti con gli animali Nei giorni scorsi, presso il Centro Ippico dell’Accademia Militare di Modena si è tenuto il primo corso di formazione per gli Interventi Assistiti con Animali (IAA). Il corso, riconosciuto dal Ministero della Salute e realizzato attraverso la collaborazione tra l’Istituto di formazione dell’Esercito Italiano, le associazioni “Il Paddock” di Bologna ed “Equilandia Club”… continua a leggere
foto: cortesia Marina Militare La Marina pubblica le riflesisoni di un neo- incursore di 23 anni, già VFP1, pronto all'impiego dopo oltre un anno di adddestramento di base: “Fare l’incursore – ha spiegato – non è solo un lavoro, ma una scelta di vita importante. Per me è stata una vocazione nata durante la mia prima esperienza dopo il concorso VFP1. In quel periodo sentivo… continua a leggere
Il cannone che il 20 settembre 1870 sparò il colpo che aprì la breccia a Porta Pia torna a sparare. L’esercito italiano lo ha fatto restaurare e lo tiene custodito presso la caserma di Montefinale, a Bracciano, dove c’è il comando Artiglieria. Si tratta di un “12 cm bronzo rigato ad avancarica” che venne fuso nelle Acciaierie di Parma nel 1867 e montato su un… continua a leggere
Napoli, 17 settembre 2020. Si è svolta questa mattina a Napoli, presso il “giardino Valente” in via Consalvo, la cerimonia commemorativa in memoria delle vittime dell’attentato avvenuto il 17 settembre del 2009 a Kabul in Afghanistan nei confronti di militari dell’Esercito Italiano. Le vittime di quel duro attacco furono sei paracadutisti della Brigata “Folgore”: Matteo Mureddu, Davide Ricchiuto, Gian Domenico Pistonami, Antonio Fortunato, Massimiliano Randino… continua a leggere
17 SETTEMBRE 2009 – Una potente autobomba colpisce un convoglio di blindati in viaggio dall’aereoporto alla base ISAF di Kabul 6 paracadutisti morti. Foto sopra: il cippo all’interno del Comando Isaf di Kabul che ricorda i Caduti della Folgore. La lapide fu posata durante l’incarico di capo di stato maggiore ISAF del Generale di corpo d’armata Marco Bertolini.     Roberto Valente, sergente maggiore, 187º… continua a leggere
I colloqui tra americani e talebani sono ripresi a Doha e si avviano alla "stretta di mano" finale. Trump ha concesso ai "nemici" ben più di quello che ci si sarebbe aspettato in un "negoziato" di pace e questo obbligherà il Governo afghano a dialogare con un vincitore, concedendo una serie di rinunce sul potere di alcune aree del paese lasciandogli il controllo del territorio… continua a leggere
Due gli incidenti che avevano portato allo stop del Boeing 737 max : nel marzo del 2019 e nell’ottobre del 2018. Sono 346 le persone che hanno perso la vita . La Federal Aviatio administration si è pronunciata sul caso del Boeing 737 Max, attualmente bandito dai cieli di quasi tutto il mondo : sembra che avesse problemi tali che non avrebbe mai dovuto riicevere… continua a leggere